MQC

ELENCO ATTIVAZIONI SENZA QRB

(per scelta) 

2016:

NR. CALL DATA USCITE QRP LOCATOR
1 IN3RYE

23/02/2016

02/03/2016

25/03/2016

30/03/2016

05/05/2016

5

JN56po

JN56ok

JN56oo

JN56op

JN56nn

2 IN3RYV

25/03/2016

20/10/2016

2

JN56oo

JN56oo

3 IW3BKN 25/03/2016 1

JN56oo

4

IZ3WEU

26/03/2016

26/03/2016

28/05/2016

07/08/2016

15/08/2016

22/10/2016

30/10/2016

27/12/2016

30/12/2016

9

JN55ss

JN55sp

JN55ov

JN55qw

JN55sp

JN55rv

JN55th

JN55st

JN55sp

5

IX1DHM 10/04/2016 1 JN35or
5 IW3SOX 11/12/2016 1 JN66NI
5 IZ0WRS 20/10/2016 1 JN61it

CLASSIFICA UHF-VHF CON QRB:

2016

Pos. Call Locator punteggio Totale
1 IK5LWE

JN54OE

JN54NC

JN54MA

JN54JD

JN54QE

JN54QE

JN54NC

3982

1988

3889

6347

12275

1439

3723

 

30643

2

 

IK0BDO

JN53KE

JN54LB

JN53KE

10297

2361

11060

23.718
3 IQ4AX JN54IF 20081 20081
4 IZ0WRS

JN41RF

JN41RF

JN41RF

 

13.495 13.495
5 IW5CBH

JN54MA

JN54JD

3889

6347

10.236
6 IW1RGS

JN44MJ
 

6822 6822
7 IN3FOX JN56VI 5406 5406
8 IZ1TQJ JN44GK 4264 4264
9 IK4LFI JN54EG 2153 2153
10 IZ0MVQ JN61QT 803 803
11 IZ0MTR JN61QT 803 803

12

IW2JAF

JN45NT

JN46OA

308

342

650

 

       

 

       

CLASSIFICA HF CON QRB:

2016

Pos.   Call Locator punteggio Totale
1   IN3RYE JN56OO 24739 24739

2

 

IZ0OQU

JN44PI 15940
15940
 

3

  IU5EXX JN53UO 11658 11658

4

  IK5WOB JN53HR 9173 9173

5

  IK0BDO JN54LC 4674 4674

 

         

totale attivazioni: 47

RELAZIONI 2016

BUSA NOVEGNO

mt. 1600 ca. - JN55SP

30/12/16

IZ3WEU

 

Come la giornata del Monte Xausa, alla stessa ora si parte, in direzione Schio, verso Busa Novegno, con l'intenzione di trovare velocemente un luogo nei paraggi consono per stendere un dipolo e rimanere tranquilli. Conoscendo bene la zona e trovando a mio stupore alcune strade aperte, decido di posizionarmi nei paraggi tra Cima Alta e Monte Novegno. Diciamo che ero più verso il Monte Novegno...

Installo il dipolo, accendo la radio e rimetto in ripetizione sul voice keyer lo stesso messaggio della volta scorsa, del 27/12. 

Questa volta si riescono a fare 20 QSO. Portando a casa in totale con le due giornate dedicate al FRIENDSHIP AWARD circa 50 QSO. Non male per una stazione QRP. Una media di 10 QSOs/h è buona.

Da calcolare poi che son tutti QSO su chiamata propria e non su ricerca di QSO.

Anche stavolta la propagazione ci ha fatto chiudere la radio e ritornarmene a casa per pranzo.

 

73 DE IZ3WEU

MONTE XAUSA

mt. 750 ca. - JN55ST

27/12/16

IZ3WEU

 

Di buona lena ci si sveglia al mattino, quando il sole è ancora basso.

Sbrigativamente faccio colazione e dopo pochi minuti, son già in macchina, pronto per raggiungere il monte da dove farò attività FRIENDSHIP AWARD 2016.

Alle 8.00 son già pronto per lanciare le prime chiamate... Registro il messaggio sul voice keyer e mi lancio (forse con troppo slancio) a fare chiamate.

Nel giro di 3 ore colleziono 30 QSO, com molte stazioni italiane e qualche europea.

Tutto sommato la giornata è stata soddisfacente, mi aspettavo di più ma ci si accontenta, anche per il fatto che dopo le 11.30 la propagazione comincia a calare e diventa impossibile fare un QSO decente, quindi si è costretti a "portare a casa" un log di tutto rispetto per quello che si è fatto.

 

73 DE IZ3WEU

 

MONTE SAN SIMEONE

mt. 1200 ca. - JN66NI

11/12/2016

IW3SOX/IV3

Per il contest 4080 dall'altopiano del 10 e 11 dicembre 2016, sono stato a trasmettere dal monte San Simeone a circa 1200 metri. Messo al log 68 collegamenti.

 

PIANO DEI PRATACCI

mt. 1000 ca. - JN54NC

03/12/2016

IK5LWE

 

Per il contest vecchiacchi memorial day ci siamo portati a Piano dei Pratacci, una altura sopra la citta',  di circa 1000 metri in JN54NC.
Con il collega Mario IK5OJB non volevamo mancare a questo appuntamento della sezione ARI di Lucca. 
La gara inizia nel pomeriggio e poco dopo fara' buio e, visto il mese, anche freddo.
La 6 elementi si tira su in pochissimo tempo e il vento e i 4 gradi di temperatura ci fanno
desistere, dopo sole due ore.

MONTE ORO

 I/TO-092   Loc. JN53HR

29/10/2016

IK5WOB

 

RTX: FT-817-ND

ANTENNA: Canna da pescsa L=6m con trecciola di rame L=4.92m e N°8 radiali L=4.92m.

MICROFONO: Tasto in Nylon autocostruito.

WX: Sereno

 

Il Monte d'Oro sovrasta  Buti , antico borgo medioevale e sulla sua cima del Monte  si vedono ancora i resti di un antico castello risalente al XII secolo (http://www.invaldera.it/page.php?id=183).

Anche se l'altitudine è di tipo collinare, permette di godere di un piacevole panorama con aperture a Est, Sud e Ovest.

Lo spazio per sistemare la Radio e Antenna non è molto ma mi ha permesso comunque di allestire la mia stazione qrp e di fare 10 QSO in 20m Cw senza problemi.

Vista la bella giornata che ci ha offerto l'ultima settimana di ottobre,  ho deciso di fare questa attivazione, poco impegnativa, ma sempre piacevole anche perchè attraversando  Castel di Nocco e passando vicino alla Croce di Sant'Agata, si può godere delle caratteristiche tipiche appartenenti a Buti, piccolo paese incastonato in una cornice naturalistica veramente unica.

73 de Fabri - IK5WOB

Marconi Memorial Contest VHF in portatile? Si puo fare!!

PASSO DELLA RATICOSA - MT. 960 - JN54QE

06/11/2016

IK5LWE


Il Marconi è una gara del tutto particolare, solo VHF e solo CW, e per gli amanti di questo modo un appuntamento da non perdere, insieme al collega e amico Mario ik5ojb decidiamo di partecipare almeno qualche ora.

Arrivati alla postazione solita vento e acqua non da tregua montiamo la 4 elementi e una radio, Kenwood TR751, tanto per iniziare, poi decidiamo.
L'antenna si direziona dove vuole e per  andare a spostarla si fa la doccia...
Dopo circa un ora e diverse stazioni collegate da Mario IK5OJB provo a rispondere a qualche chiamata in QRP, solamente alle stazioni che arrivano piu forte.
Un attimo di tregua della pioggia e decidiamo di terminare la nostra avventura: il bottino è scarso ed è inutile continuare.

Info:
Passo della Raticosa JN54QE altezza 960 metri
TRX Kenwood TR751E  5 Watts
Antenna 4 elementi HM
IK5LWE e IK5OJB


[Remarks]
Per fare il contest in portatile le condizioni erano veramente proibitive ma
volevo esserci anche questa volta. Abbiamo montato solo un'antenna puntandola
dove voleva lei. Dopo due ore, durante una pausa della pioggia, abbiamo smontato
velocemente. Ci rifaremo la prossima volta 
[QSORecords;10]

MONTE LOZZO

250m - JN55th - 30 OTTOBRE 2016

IZ3WEU & IZ3ZUM

ATTREZZATURA:

IZ3WEU:
Radio: FT817 5W
Antenna: sigma 9elementi 2m + traliccio
Microfono: autocostruito con voice keyer entrocontenuto

IZ3ZUM:
Radio: KX3
Antenna: dipolo multibanda 40-20-15m
Tasto: jambic portatile

Peripezie di conoscenze tra radioamatori di montagna... Conosco oggi Andrea IZ3ZUM, con un'appuntamento in quota di questa cimetta. Un appuntamento tra colleghi...
La salita di questa bassa collinetta nel bel mezzo dei colli euganei è abbastanza ripida e parecchio dura, specialmente se fatta con attrezzatura pesante.
Passo dopo passo si arriva in cima, con andatura molto tranquilla, senza strafare. L'alluminio dietro la schiena ha il suo peso, che si sente bene!
Monto la mia antenna ed intanto arriva Andrea, con cui avevo appuntamento. Lui prende posto ed intanto io continuo il mio laborioso montaggio.
A causa di una dimenticanza, nello zaino avevo soltanto un cavo lungo 3m di RG58 e un secondo da 5m con un problema di cortocircuito tra calza e centrale. 
Son costretto a operare con antenna bassa, purtoppo.
Alle 8.15 comincio le mie chiamate, supportato dal voice keyer del microfono. Mando il keyer al massimo delle chiamate, almeno per vedere se c'è qualcuno. 
Alle ore 9.00 ho già collezionato 2 QSO. Intanto Andrea cerca qualche QSO e lancia qualche chiamata con il suo fido KX3 in CW e ne racimola alcuni su varie bande.
Fino alle 12.00 le mie chiamate hanno avuto successo, si collezionano parecchie zone del nord italia: zona 1, 2, 3, 4, 5 e IV3.
Capita anche qualche timido pile-up tra stazioni che sono agli antipodi.
Fantastico il QSO con la zona di Cuneo, portato a casa in più passaggi e più riprese con segnali sempre 58-59. Qualche timido OM si fa sentire, diciamo che a log 
abbiamo messo circa 15 QSO, sempre con segnali oltre il 54-55. 
Diciamo che sono stato fortunato, ho operato da una località al centro della pianura padana e ho avuto fortuna di trovare parecchi OM davanti alla radio, in 2m 
specialmente.
Ad Andrea è andata bene, un QSO in 2m gliel'ho passato in 40m per lavorare stazioni anche locali. Tutto sommato ci siamo divertiti e non abbiamo "perso tempo" 
e ci siamo fatti sentire bene "in aria".

Alle 12.00 abbiamo smontato tutto e ce ne siamo tornati alle nostre rispettive famiglie, con la promessa di fare un'altra gita assieme, sempre in QRP sulle montagnole 
dei colli euganei, all'insegna del QRP!
Giornata fantastica!

PS: scusate la scarsa qualità delle foto...

73 de IZ3WEU

LAGHETTO DI ROANA

ALTIPIANO DI ASIAGO

JN55rv - 22 OTTOBRE 2016

IZ3WEU & IZ3ZUH

ATTREZZATURA:
Radio: FT817 in mobile 5W
Antenna: tribanda 50/144/430
Microfono: originale

Con l'allegra famigliola si esce a fare il battesimo "della radio" all'auto della consorte. Si sceglie di tentar a operare in valle
in FM ed SSB in 2m e 6m.
Posizioniamo l'auto a ridosso del laghetto artificiale e cominciamo a fare alcune chiamate in 145.500, subito qualcuno risponde prontamente
dalla zona 4, poi via via di seguito dalla sola zona 3. Mettiamo a log circa 4 contatti, in circa 30 minuti.
Proviamo qualche QSO anche in SSB, soltanto 2 e poi ci mettiamo in ascolto in 6m per veder se salta fuori qualcuno... Per concludere facciamo 
QSO via ponte in 6m almeno per prova.
Conclusa l'attivazione dopo circa un'ora di radio, ci prestiamo a visitare il laghetto e a fare un giro al rifugio per rifocillarci. Tra l'altro il rifugio ospitava anche una mostra di sculture fatte con reperti bellici della 1° Guerra Mondiale.

Simpatica attivazione! Anche da una misera valle siamo riusciti a fare qualche QSOs con la remota pianura, su bande fruibili soltanto in portata ottica.

73 de IZ3WEU & IZ3ZUH

FIELD DAY MQC HF

I1BAY Memorial Day QRP – Leonessa d’Italia
Monte Tuscolo - mt. 650 - JN61IT
20 ottobre 2016

IZ0WRS

FT817, batteria 3000 mA/H Windcamp, compressore audio

Antenna dipolo mezza onda

 

Ho deciso all'ultimo di partecipare anche se per poco tempo, e nonostante il tempaccio su Roma sono andato ai Castelli Romani, su al Tuscolo, il mio solito posto dove vado per prove o semplicemente per passare un paio di ore all'aperto.

Prevedo tempaccio e pioggia quindi decido solo di fare qualche QSO senza partecipare al contest.

Sono su verso le 15 locali e mi accoglie un tempo pessimo, cielo nero, nuvole basse e un forte vento che mi rende difficoltoso innalzare il dipolo a mezz'onda e mi piega pericolosamente la canna da pesca.

Dopo qualche ricerca in banda ecco IK0BDO e IN3RYE entrambi in portatile, rispettivamente in Toscana (S.Vincenzo) e Merano.

Io usavo il solito FT817 con le nuove batterie LiPo Windcamp entrocontenute, 1W e compressore audio.

Dopo una ventina di minuti di QSO ho dovuto chiudere non solo per pioggia e scariche atmosferiche (fulmini) ma anche per presenza di QRO credo tedeschi nelle frequenze vicine.

Nonostante il piacevole tempo passato assieme confermo che i 40 m non mi piacciono, troppa confusione, stazioni appiccicate una all'altra, rumori da ogni dove.

Ogni volta che provo ad avventurarmi su questa banda ne ricavo una sensazione di frustrazione, come de dovessi di continuo sgomitare con qualcuno che fa di tutto per passarti sopra.

FIELD DAY MQC HF

I1BAY Memorial Day QRP – Leonessa d’Italia
Gruener Baum - Verano - mt. 1347 - JN56oo
20 ottobre 2016

 

Giovedì 20 ottobre in occasione del FIELD DAY MQC HF mi sono recato con mio padre IN3RYV Sergio nella zona di Verano e per la precisione al parcheggio, che si trova poco sopra il Ristorante Hotel Gruener Baum di Verano.

Dopo aver montato le nostre 3 antenne (morgain 20-40, tribanda verticale 10-15-20 e canna da pesca 10-15-20) e sistemato in auto la stazione (Yaesu FT 817, accordatore LDG Z817 e batteria auto), abbiamo iniziato l’attività verso le ore 14:25 locali e da subito ci siamo accorti che la propagazione era veramente buona. Ho messo al log complessivamente 23 collegamenti, 18 dei quali validi per il Leonessa: tra i paesi collegati rammento Italia, Algeria, Svezia, Isole Canarie, Scozia, Svezia, Inghilterra, Lituania, Grecia, Spagna, Estonia, ecc ecc: visto i buoni collegamenti ho deciso di calcolare il QRB. Mio padre invece ha messo al log 10 QSO, anche per lui molto interessanti.

Tra i collegamenti ricordo con molto piacere quello con soci del MQC, ovvero IK0BDO e IZ0WRS.

Abbiamo lavorato esclusivamente in 20 e 40 metri. Quindi poco dopo le 21, il freddo cominciava a  farsi sentire e, dopo aver smontato tutto, abbiamo fatto ritorno nel QTH.

73 de in3rye e in3ryv

PIAN DEI LAVACCHI

 JN53uo - I/TO-100
29 Settembre 2016
IU5EXX

Approfittando di un giorno di chiusura aziendale, ho programmato un'uscita con la radio.
Sono alle prime armi ed avevo dei dubbi sul mio setup operativo, quindi l'uscità è stata tutta incentrata sulla verifica della mia attrezzatura.
Ovviamente, l'obiettivo ultimo era collegare qualcuno. Come location ho scelto un ampio parco a circa 6km dalla cima del Pratomagno (1600m).
La zona da me scelta si chiama "Pian dei Lavacchi" ed è situata a 1250m sul livello del mare. E' facilmente raggiungibile in macchina ed occorono meno di 40min per raggiungerla dal fondo valle.
Durante questo periodo dell'anno la zona è molto tranquilla, non ci sono curiosi e si presta bene alle attività radiantistiche. Arrivato sul posto, la prima difficoltà è stata scegliere la parte
di prato meno infestata dalle mosche e dai tafani. Trovata la sistemazione più confortevole per operare, ho disteso la mia CDP di 10m alla quale ho collegato l'estremità della
mia HWEF per i 20m. Collego il tuner della SOTABeams all'altra estremita del filo e fisso il tuner al terreno con un picchetto da tenda.
Come rig uso FT-817ND alimentato da una batteria esterna da 7Ah. Dopo aver "tunato" inizio la scansione dei 20m alla ricerca di qualche segnale strong.
Dopo circa un'ora di tentativi, faccio il primo collegamento con gli spagnoli che arrivano fortissimi, dopo un pò un altro ed un altro ancora. Collego anche un polacco.
Verso le 13, ora locale, devo interrompere l'attività per altri impegni pomeridiani. Mi posso ritenere soddisfatto e soprattuto sono più tranquillo sul mio setup.


Attrezzatura:
RTX: FT-817ND
TUNER: SOTABEAM MountanTuner
ANTENNA: HWEF DISPOSTA IN VERTICALE SU CANNA DA PESCA DA 10M
MICROFONO: MH-31
BATTERIA: 12V 7Ah (NP7-12L)

PASSO DELLA RATICOSA

JN54QE

3 SETTEMBRE 2016

IK5LWE

Per il contest IARU VHF  intarnational ho deciso di non attivare nessuna cima e di portarmi in auto in una postazione "buona". Quindi parto verso l'appennino supero il passo della Raticosa e arrivo praticamente al confine fra Toscana ed Emilia Romagna. L'idea é di provare le antenne il set-up e sopratutto la postazione. Non ricordo se anche gli anni scorsi questo contest iniziava alle 14 gmt ma così mi da occasione di fare tutto con calma.

Monto le due antenne, mai testate a fondo, la 4 elementi distrutta per il contest Alpe adria e  la 6 elementi di ritorno dal contest piu ventoso che ricordo. ancorate le due antenne  su dei pali di una recinzione e inizio con le due radio. Il vecchio "!!?" Kenwood TR751 amico di tanti contest nei tempi passati e il piccolino yaesu ft 817. Decido di adoperare il 751   Perché ho la possibilità con l'alimentazione della macchina di avere 5 watt pieni. 
 
La cosa però si rivela subito errata. Questo rtx ha bisogno di avere una alimentazione di almeno 12,3/5 volt altrimenti la modulazione va in crisi. Avevo già avuto problemi in passato ma non lo ricordavo. Infatti chiamando uno sloveno che faceva qso prima del contest, conferma la mia ipotesi la mia mondulazione é pessima!!
Metto in moto la macchina e tutto si risolve.

Il piccolino, come lo chiamo io, yaesu 817 per uscire con 5 watt ha bisogno di almeno 13,5 V. infatti quando l'alimentazione si abbassa automaticamente cala la potenza a 12 volt non riesce a dare 5 watt.

Provo le due antenne che risultano perfette, con le prove empiriche che riesco a fare, ascoltando beacon e provando a girare le antenne.
Decido di adoperare il kenwood pensando che il preamplificatore a gasfet mi possa aiutare su stazioni che arrivano al limite, il front end di questo rtx, secondo me è uno dei migliori. Purtroppo poi durante la gara non posso fare comparazioni essendo da solo.

Inizia il contest e nella prima ora non ho praticamente pausa fra chiamare e rispondere alle stazioni passa il tempo senza accorgermi di nulla, riesco anche a fare chiamate e in un internazionale non é poco.
Calmate un po' le acque diamo la caccia a qualche stazione interessante.
Qrb importante intorno a 800 km e tanti oltre 400 mi fa ritenere la postazione "ottimale". Non ho scoperto nulla di nuovo comunque ci andavo anche anni fa prima di interrompere la mia attività in radio.
Arrivato a 50 collegamenti decido di chiudere, il sole é già tramontato e devo smontare tutto prima di partire.
 
73 de ik5lwe

FIELD DAY DI FERRAGOSTO MQC

MONTE CORNO 1400m JN55ST 15/08/2016

IZ3WEU
 

Attrezzatura:
FT857
Dipolo 40m
Traliccio spyderbeam 10m

Per questa giornata abbiamo voluto fare una gita fuori porta senza una meta ben definita.
Per la strada scegliamo un punto più o meno buono per fare radio in maniera tranquilla senza strafare.
Il pianoro nella parte posteriore al Monte Corno, si prestava bene.
Scaricati figli e bagagli "antennistici" ci buttiamo al sole e facciamo le nostre chiamate di rito.

In aria, ci son stazioni che ci rispondono con circa 1W, anche loro, come noi in QRP.
Al raggiungimento della pausa pranzo, la propagazione ha voluto tirarci via la gioia del momento radio.
Non abbiamo demorso, alle 15 tutto è ritornato a farsi sentire con segnali buoni.

L'esperienza QRP ha fatto si di passare una bella giornata e di divertirci tutti.

73 alle prossime
IZ3WEU

CONTEST ALPE ADRIA - CIMA VERENA

2020m - JN55QW - 07/08/2016

Attrezzatura:
FT847
Traliccio Spyderbeam
Antenna 9 elementi Sigma

Giornata di contest...
Ci si alza sempre presto e pimpanti, per salirci il monte e divertirci...
A log circa 70 QSOs con parecchi colleghi, qualche DX faticato c'è stato.
Un saluto ai colleghi e amici di club, che fa sempre bene!
Al ritorno a casa anche un saluto di persona con un caro collega di sezione
che mi ha mostrato la sua "umile" stazione.
E' stato più che altro un'attivazione di rito che "sperimentativa".
Ho usato il FT847 apposta per operare con 5W e chiamate a fiume.
Il contest voleva che si usasse per l'appunto 5W e noi abbiamo usato quella potenza, da manuale, o meglio, come sempre!
La temperatura era calda e il sole scottava (mi son ustionato).

Però mi son divertito.

73 de IZ3WEU

 

 

Il monte Cervarola, con i suoi 1623m slm è una delle cime poste alla base del monte Cimone nel suo versante nord. La posizione è strategica e pure la sua conformazione, a "panettone" molto ampio aperto a tutto orizzonte se escludiamo la chiusura a SW del Cimone appunto.

La sommità è dedicata al pascolo di cavalli e bovini e arrivarci è abbastanza complicato... Servono aiuti, mezzi e persone del posto...

Dopo alcuni mesi di preparativi logistici eccoci arrivati all'alba di domenica 17 Luglio ore 05z, con la squadra che si ritrova al bar Sport di Montecreto, un suggestivo paesino ai piedi del monte Cimone, immerso nei boschi.

Con me c'è Fabrizio IU4DCR che da Mirandola è dovuto partire alle 02z e al seguito c'è Massimo IU4DKH con sua moglie Daniela su di un Defender...

Ad aspettarci e a fare gli onori di casa c'è Giuseppe IZ4VZI e Marco IZ4VSZ.

Iniziamo l'ora di risalita del sentiero sterrato immersi in una boscaglia incantata e attraversata dai primi raggi di sole. Il meteo è formidabile, la temperatura anche e l'entusiamo è alle stelle per l'attività radio QRP 2m che faremo per la prima volta dalla cima del monte Cervarola JN54IF.

Il tempo stringe e alla fine del sentiero dobbiamo passare tutto il materiale sui mezzi "off road" per affrontare la "salitona" che ci porterà da lì a poco sul punto più alto.

Con un veloce passa mano riusciamo a trasferire tutto il necessario nel punto dove piazzare una 11el F9FT munita di rotore ed LNA, l'ampio gazebo, tavolo , sedie e le apparecchiature, oltre a due grosse batterie.

Il mio ottimismo di poter far funzionare tutto a 12v con le batterie svanisce ben presto.

Forse ho preteso troppo o forse le batterie non sono al top.

Via il PC, via il rotore ma, nonostante tutto, fatichiamo a mantenere effettivi i 5W del IC 910.

Partiamo a quasi un ora dal via ma di più non si poteva. Dopo i primi QSO lascio il posto a Fabrizio IU4DCR che porta in velocità l'attività di IQ4AX.

Grazie alla mia adesione dell'ultimo minuto al MQC ( Mountain QRP Club ) dietro consiglio di Roberto IK0BDO, riusciamo a passare il moltiplicatore MQC 257 che raddoppia il nostro QRB per chi ci collega; ottimo !!

Proporzionalmente al set up non ci sono grossi colpi di scena... la porta orientale verso 9A regala bei QSO, entrando fino in JN95LM, 9A8D con 666 Km.

Dopo Fabrizio tocca a Marco IZ4VSZ nella sua probabile prima esperienza in VHF contest : no problem !!.

Il silenzio della montagna viene interrotto solo dalla voce dell'operatore ma tutt'intorno regna un paesaggio rilassante e piacevole come piacevole risulta questa esperienza fuori dagli schemi ai quali IQ4AX è abituato nei contest internazionali.

Le 14z arrivano ben presto dopo circa 90 QSO. E' tempo di smontare e ritornare alle auto che lentamente ci riporteranno a valle. Foto di gruppo, un caffè preparato da Daniela e con il monte alle spalle tutti a casa...

Grazie a voi che ci avete contattato.

73 de Marco IK4WKU

.

Locator: JN54IF   m. Cervarola MO 1623m asl

Operators: IK4WKU (MQC 257), IU4DCR, IZ4VSZ, IU4DKH, IZ4VZI

Rig: IC910 ,PWR 5W

Ant: 11 el F9FT + LNA Dressler

 

Party Ferragosto / QRP Portatile HF

Baita Facciu, m.te Anchetta (versante chiavarese) - JN44pi

15 agosto 2016

IZ1OQU

 

Partenza a piedi ore 7:00 da casa, appena dopo il sorgere del sole, direzione m.te Anchetta JN44pi. Il percorso segue una deviazione del Sentiero Verde-Azzurro Liguria che collega Chiavari a Rapallo passando attraverso alcune frazioni collinari dalle stupende aperture di panorama verso mare e verso monte.
Alle 8:15 circa raggiungo la Baita Facciu, già attivata in passato, a 375m slm circa su una modesta radura poco scoscesa circondata da castagni e macchia.
Il posto è tranquillissimo, riservato secondo i miei calcoli per la giornata di ferragosto e quindi ideale per fare un po’ di radio.
Monto il palo da 15 metri per issare la verticale 1/4 onda full-size per i 40 metri: un radiatore verticale da 10m e un radiale lungo uguale che fisso con cordino al ramo di un albero. L’antenna resta 3-4 metri sollevata da terra.
All’accensione dell’817 appare subito chiara la situazione: propagazione lunga, con sovramodulazioni di spagnoli, francesi, belga, tedeschi per la maggiore. Pochi italiani. In sordina azzardo qualche qso a 1W in attesa dell’orario di incontro con gli amici del club che giunge rapidamente tra una spazzolata e l’altra.

Propagazione non favorevole per lo skip italiano, ma qualcosa si riesce a combinare ugualmente tra un fischio e una sovramodulazione. Intanto alla baita, tra il canto delle cicale e il passaggio di qualche grillo, tutto è all’insegna del relax: dal vicino sentiero passano solo due cicloamatori, niente curiosi, ombra e arietta al punto giusto.

Pranzo anticipato alle 11:30, poi telefonatina a casa della serie “tutto bene, son da solo, nessuno rompe” e in nemmeno 2 minuti la piana si riempie di gente: il gestore della baita, con famiglia e amici, si piazzano a scaldare carne al fuoco, bere vinello e, come me, godersi il relax. Poche domande tecniche di rito sulle mie condizioni di lavoro, poi mi offrono crostata e dolci vari. Mi lascio catturare dalla gentilezza e abbandono la radio.
Nel frattempo sostituisco l’ingombrante antenna dei 40m con la più piccola per i 20. Tra mezzogiorno e primo pomeriggio metto a log 3 ghiotti sotisti che appaiono chiamare a vuoto, sapendo di regalargli preziosi contatti per i log. La giornata è fatta.
Alle 15:00 la batteria comincia a soffrire e così, mentre gli altri ospiti della piana salgono al ristorante al passo dell’Anchetta a prendere un caffè, io smonto per cominciare il rientro.
Sarebbe da passare così l’intera estate…

 

Attrezzatura:
Yaesu FT817
Groundplane 1/4 onda per 40m

Dipolo Verticale dual-band 20m+10m
Attenuatore 10+10db utilizzato in sola ricezione
Batteria LiPo 3 celle
Dynamic Compressor BX-8x7

 

Party di Ferragosto dall'Appennino Bolognese

Passo delle Tre Croci 1281 slm - JN54LC

15 agosto 2016

IK0BDO

 

Io, che ho nessuna esperienza per quanto riguarda le operazioni in QRP in HF avevo, per tempo, effettuato delle prove nel giardino di casa con una EFHF ( suggerimento di Vitaliano I3NJI ) collegata all' 817 tramite il mio accordatore a "T" autocostruito.

http://mqc.beepworld.it/files/DOC/geko04_2013.pdf   )

Qualche QSO ero riuscito a tirarlo fuori ed ora non restava altro che provarlo in montagna.

Nel periodo del Party mi trovavo nel Pistoiese e dovevo trovare una postazione adatta, che non fosse la mia solita, in JN54LB.

Dopo aver verificato le varie aperture nelle zone limitrofe, tramite Google Earth, ho optato per una bella zona nella vicina Emilia, appunto in prossimità del Rifugio di Monte Cavallo, nell'Appennino Bolognese.

Ho raggiunto il crinale del Passo di buon ora e mi sono sistemato di fianco alla stretta strada che ridiscende verso Granaglione.

Il prato, lì, era abbastanza battuto, forse perché zona di pic-nic ?  Ma non era così, e me ne sarei accorto poco dopo.

Mi sono sistemato i prossimità dell'unico cartello che vi era, cper utilizzarlo come supporto per la CDP di sei metri.

Ho steso l'EFHV a "V Invertita", abbastanza bassa da terra: un capo alla macchina e l'estremo opposto legato ad un cespuglio di felci.

Era presto, e la prima ora l'ho impiegata per capire un po' la situazione: propagazione lunga e segnali molto forti dalla Spagna, forse per un Contest o un Diploma, in pieno svolgimento.

Ovviamente, 7.090 MHz occupata dallo Spagnolo in QRO... 5/9 e via.

In questo frattempo effetuo quattro QSO a livello europeo.

Alle 10 locali, in punto, esce Giuseppe IN3RYE, con un segnale tale da essere udito ( e collegato ) sebbene solo ad un chilociclo di distanza dallo Spagnolo QRO.

Nella ora seguente ho potuto collegare altri sei colleghi del Club, con l'obiettivo di scambiarci gli auguri.

Il QRM dovuto alla scelta di dover rimanere sulla frequenza prefissata ha reso molto difficile alcuni dei QSO con le stazioni QRP, operanti in portatile.

Comunque una esperienza interessante ed importante per me, che mi ha dato il battesimo ( HI ! ) anche nelle HF portatile.

Ringrazio tutti i Colleghi che mi hanno collegato: ho chiuso alle 11 locali, in quanto alle 13 ero atteso in un ristorante a tre quarti d'ora di macchina e dovevo prima rimpacchettare tutto.

Ah, dimenticavo di spiegare il perché  dell'erba calpestata: l'area era il parcheggio delle auto degli esursionisti che intendevano raggiungere il Monte Cavallo ( ER-124 ) da me raggiunto ed attivato alcune volte, al tempo di Radioavventura.

 

Contest Alpe Adria una gara da non mancare...
PASSO DELLA CROCE ARCANA
JN54JD
07/08/2016
IK5LWE - IW5CBH
 
 
La ritrovata passione per la radio unita alla passione per la trekking non poteva farmi rinunciare.
Naturalmente in portatile, l'idea era di andare ad attivare il monte spigolino, la stagione è giusta
ma dovevo fare i conti con il vento...
Il giorno prima gia da casa le raffiche si facevano sentire, decido pero di andare ugualmente 
arrivare fino in auto al passo della croce arcana e decidere sul posto cosa fare.
Alle 08:30 siamo gia al passo. il vento fortissimo decido insieme al collega Mario iw5cbh 
di rimanere in quella postazione.
Montiamo la 6 elementi installiamo il set up e prima delle 9 siamo operativi.
Molte stazioni ed iniziamo subito:  piano piano colleghiamo quasi tutti quelli che riusciamo a sentire a volte con difficoltà purtroppo l'antenna sta dove vuole e non è facile farsi sentire con 2,5 watt.
Il freddo e il vento non diminuisce e alle 12 gmt decidiamo di tirare gli elementi in barca e tornare verso casa collegandoci via internet alla stazione meteo della croce arcana vediamo che ci sono state delle raffiche diVvento a 98Kmh e capiamo tutto.
Voglio ringraziare il collega iw5cbh che mi supporta e mi sopporta.....
 
.... il monte spigolino aspetterà una prossima volta.
73 de ik5lwe
 
il setup di oggi:
yaesu ft 817 2.5 w
antenna 6 elementi hm dk7zb
batteria piombo 7,5 amp pannello 30w
per scelta non abbiamo usato la batteria della macchina ( avevo dimenticati i cavetti ).
 

 

Arcipelago della Maddalena

17/30 luglio 2016 

 IZ0WRS/IM0  

Dal 17 al 30 luglio 2016 ho passato un paio di settimane sulle isole di La Maddalena e Caprera, e ne ho approfittato per ritagliarmi alcuni spazi di attività radio.

Ho portato il fido FT817, dipolo multibanda 6-20 metri e la piccola Moxon per i due metri.

In fin dei conti ho svolto essenzialmente attività in VHF; per la partecipazione al contest Maratona VHF del Sud ho fatto un report a parte in quanto si è anche trattato di una attivazione WxM.

Ecco di seguito un report delle altre tre uscite che ho fatto, e che rientrano nella categoria QRP portatile.

 

Uscita 1 -

19 luglio Monte Teialone JN41RF – sopralluogo per il contest del 24

Devo effettuare un sopralluogo su questo monticello di 212 metri in vista del contest VHF di domenica prossima per cercare un adeguato luogo di operazioni e per vedere se posso mettere le antenne senza portare il treppiede.

La salita è abbastanza breve ma ripida, comunque i panorami che si aprono ripagano la sudata sotto il sole.

La parte finale della salita si trasforma in una ripida gradinata di 160 scalini di granito malfermi ed anche abbastanza esposti nel tratto finale.

In cima si gode di uno splendido panorama a 360 gradi ma una  casermetta scherma una parte di angolo verso la Corsica e la Spagna; poco male.

Mi accorgo subito che è impossibile stendere il dipolo, lo spazio a disposizione è poco  la piattaforma rocciosa sommitale strapiomba su quasi tutti i lati; poco male anche qui, sono venuto per verificare le condizioni VHF.

Su una roccia vicina è conficcato un paletto metallico che sembra fatto apposta per il mio palo; mi devo sporgere un poco sul precipizio ma senza eccessivi rischi.

Pochi minuti e sono operativo, e la casermetta mi regala pure un angolo di ombra insperato

Grazie ai post messi su AF e sul forum MQC alle prime chiamate risponde la zona 8, poi la 5, poi la 9 ed appare anche IK0BDO che sarà una costante ed amichevole presenza in questo mio soggiorno.
 

Un paio di ore e concludo 10 QSO con un QRB massimo di circa 630 km; sono soddisfatto anche del funzionamento della piccola Moxon, promossa sul campo.

Con IZ5ILX concludiamo con successo anche un QSO in FM, QRB circa 330 km.

Soddisfatto smonto tutto e me ne scendo giù sognando grandi prestazioni per il contest di domenica....e mentre bel bello me ne scendo, all'improvviso mi imbatto in un gruppetto di cinghiali....ma forse questi sono una specie autoctona e non sono aggressivi perché se ne vanno tranquillamente nel sottobosco e li sento allontanarsi.

Però uno spavento me lo sono preso!

 

Uscita 2 - 20 luglio – Santa Trinita - JN41RF
 

Lungo la strada panoramica de la Maddalena avevo individuato una promettente collinetta con un vecchio edificio militare, nei pressi della chiesetta di Santa Trinita.

Purtroppo quando mi avvicino per salire sulla collinetta mi accorgo che la zona è privata e recintata, per cui dopo una rapida occhiata nei dintorni mi accontento di un cocuzzoletto adiacente.

Ma le piante sono spinose e graffiano, le rocce sono scoscese e tira un forte maestrale; fatico anche a tenere l'equilibrio.

Non so come ma riesco a tirare su il dipolo HF graffiandomi tutte le mani, ed infatti la pagina del taccuino-log è macchiata dal sangue che mi esce dai tagli.

Dopo mezz'ora di inutili chiamate in 6 e 10 metri, tiro giù tutto e monto la Moxon per i due metri, ho ancora non più di mezz'ora di tempo e inizio a chiamare.

Niente per una decina di minuti, poi ecco una risposta … EA3EVL in JN00HR da Tarragona con QRB di 750 km, il mio record!!!

Beh che dire, sono soddisfattissimo anche di un solo QSO!!!!!

Non ho fatto foto in questa uscita perché nelle condizioni avverse me ne sono proprio dimenticato!

 

Uscita 3 - 29 luglio – Batteria Candeo - JN41RF

 

Oggi lo scopo della uscita sarebbe di attivare il Becco Vela, una collina di 160 metri (non valida per WxM quindi) dove nel 1902 Marconi installò una stazione per verificare la possibilità di un collegamento diretto con Roma.

Ma …. arrivato sotto il picco roccioso del Becco non riesco a trovare il sentiero a causa della folta ed intricata vegetazione, e dopo qualche tempo di inutile ricerca desisto, mi guardo intorno e decido di salire su un colle adiacente più basso di pochi metri e sul quale nella seconda guerra mondiale si trovava una batteria di artiglieria.

Salendo sul colle con un sentiero ben tracciato si incontrano diverse costruzioni in rovina, tra le quali la meglio conservata è una camerata per la truppa, con ancora qualche traccia dei letti a castello, dei bagni, delle cucine e della immancabile scritta VINCERE, memoria del ventennio.

Interessante anche dal punto di vista storico.

Tra le tante piazzole e macerie di baracche individuo una postazione dove poter fissare il palo con gli elasticoni anche in modo precario, tanto la Moxon è leggerissima e oggi non soffia forte il maestrale; ho pure uno spicchio di ombra.

Seduto su un sasso inizio le operazioni.

provo qualche chiamata in FM a 145.500 e faccio un rapido QSO su IR5AA Monte Amiata con 500 mW … mi devo dare anche io al QRPp con l'attenuatore  ….

Poi inizio a chiamare e pian piano arrivano i corrispondenti, gli spot sul cluster e numerosi QSO con QRB notevoli, date le condizioni e l'antennina.

Il meglio arriva con IV3GBO da Udine (QRB 612), 9A3CX dalla Croazia (QRB 566) e EA3RCG (QRB 573).

Ogni tanto provo a fare ascolto su 145.500 FM ma non ascolto nessuno; invece IU2GDU in attivazione FM Montano mi ascolta e mi registra pure mentre sono in QSO …. TNX!!!

Intanto appare IK0BDO che mi fa compagnia e con il quale facciamo pure un QSO in FM, al limite, ma fattibile.

Con diversi amici della zona 5 e 0 facciamo delle prove con 500 mW e ci si ascolta benissimo …. l'anno prossimo QRPp !!

Dopo tre ore di divertimento puro torno a casa con 18 QSO e QRB ottimi per le mie piccole condizioni di lavoro.

L'anno prossimo mi doterò pure di una yagi per i 70 cm, molti corrispondenti mi hanno chiesto la prova ma non avevo l'antenna, purtroppo.

Infine … FT817 i migliori soldini spesi … troppo divertente, e la piccola Moxon fatta con pezzi di recupero è stata ampiamente promossa sul campo.

Infine  ecco la mappa di tutti i QSO fatti in queste due settimane di IM0.

 

2016 - APULIA QRP SSB VHF - FD WxM -

CAMPOCATINO

mt. 1980 - JN61QT

17 luglio 2016

IZ0MVQ - IZ0MTR

 

Grande avventura con l'amico Roberto IZ0MTR presso la location (JN61QT) di Campocatino 1980 metri, per appuntamento contest Apulia QRP e Field Day WattxMiglio.

Giornata negativa, propagazione assente e per forte QRM che proveniva dai pannelli solari situati sul tetto del rifugio CAI, che non ci ha permesso nemmeno di ascoltare stazioni che si trovavano nelle vicinanze, se ci sarà una prossima volta nella stessa location ci si dovrà spostare di almeno un'ora di cammino verso nord-est, nel complesso al mattino molto freddo con un vento che toglieva il respiro, il perchè della postazione riparata, che non ci ha permesso di stare all'aperto.

Nella mattinata la Guardia Forestale ci è venuta a trovare, avendo notato l'antenna da lontano, (yagi11elem), chiedendoci chi eravamo e cosa stavamo facendo e come alimentavamo la radio (batteria Lipo); ci hanno solo raccomandato di lasciare tutto pulito come avevamo trovato; sincerati delle nostre intenzioni sono tornati sui loro passi.

Qui sotto, oltre alle foto, alcune delle quali estratte da un filmato effettuato con un drone, la mappa dei collegamenti, purtroppo solo tre QSO

Bella esperienza, comunque. Michele IZ0MVQ e Roberto IZ0MTR

        

 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 

 

 


 

 

 

 

Field Day WattxMiglio - Apulia QRP Test

MONTE FASCE DI GENOVA

mt. 600 - JN44MJ

17 luglio 2016

IW1RGS

 

Ci scrive IW1RGS: " Partecipato con 5W dal monte Fasce di Genova 600mt.s.l.m   con ft817 antenna 11el della tonna. Giornata frizzante al mattino e poi scaldata abbondantemente dal sole. 

Sinceramente speravo che la posizione mi rendesse di piu soprattutto con stazioni del sud italia ma è come se ci fosse stato un muro a sud da Roma.  

Interessante sentirsi chiamare da un Tedesco mentre chiami a nord. Saluti a tutti

Maurizio IW1RGS"

 

 

 

Field Day WattxMiglio - Apulia QRP Test

Monte Cusna

JN54EG

17 luglio 2016

IK4LFI

 

Siamo alla metà di Luglio e l’estate si fà proprio sentire.
Il bel tempo di domenica 17 merita una scampagnata in montagna con la Famiglia e mi porto anche lo Yaesu FT817 così provo a passare qualche punto per il Contest Apulia VHF Qrp. D’altronde era un bel pò che non facevo attivita’ contest in QRP.
La meta scelta per questa domenica e’ il Monte Cusna, che tra l’altro è anche referenziato WattXmiglio : I/ER-068.
Ed essendo con la famiglia al seguito, la salita l’abbiamo fatta in seggiovia. Andare a piedi sarebbe stato impossibile per mio figlio di 7 anni...per ora.
Riusciamo ad essere sul crinale intorno alle 15e30 locali, giusto giusto per passare qualche progressivo.
Purtroppo a fine contest non ho fatto molti qso, molti avevano già abbandonato. Però in mezz’ora circa, ho collezionato 13 contatti con 4 moltiplicatori. Da lassù ci si fa’ sentire, anche con il gommino dello Yaesu e 1,5W come avevo io. (vedi foto)
Comunque a tutti i collegati ho passato il mio moltiplicatore MQC050.
Spero di esserci alla prossima edizione già dal mattino.

 

Field Day WattxMiglio 2016

JN53KE alt. 800 slm 

17 luglio 2016

IK0BDO/5

 

Il Field Day WattxMiglio è, per noi dell' MQC, un appuntamento irrinunciabile.

L'evento richiede una attività preliminare, da parte di noi del Consiglio Direttivo, non proprio indifferente: c'è da pubblicizzare la cosa per tempo, consolidare il gemellaggio con ARI Molfetta per la concomitanza con il loro Apulia QRP Test e con le opportune azioni di fasatura e, solo dopo, prepararsi allìattivazione.

C'è chi sceglie di esserci in modalità WxM e chi come me, e pochi altri, seguendo le regole del Diploma QRP Portatile.

Visto che a me interessava essere presente dalla migliore postazione che, da questa area della Toscana dove vivo in estate, e che la possibilità che il Regolamento del Diploma QRP Portatile consente, cioè di poter operare da una postazione già attivata nel corso dell'anno corrente, sono tornato nuovamente in JN53KE, in provincia di Pisa.

Siamo nell'Area Geotermica di Larderello, e anche su una delle sue alture maggiori, poco oltre gli ottocento metri.

Giornata splendida, poco vento, e per di più gradevole, anche se non gradito dalla Yagi che, nel corso della gara, ha richiesto di essere mantenuta ferma dalla mia mano, sporta dal finestrino della macchina.

Parliamo di antenne.

L'antenna principale, connessa al connettore posteriore dell'817 è stata la sei elementi, descritta nell'ultimo numero del GEKO Magazine, il n°23, mentre,  al "BNC" anteriore era connessa la "Doppia Quad" di Stefano IZ1OQU.

Credo proprio che gli si debba rendere merito, a Stefano OQU, per lo sviluppo di quella sua intuizione, ampiamente descritta sul nostro Forum (  http://mountainqrp.forumfree.it/?t=70949665  ).

Ad inizio Contest ho collegato proprio Stefano IZ1OQU, il quale utilizzava anch'esso questo tipo di antenna e che tante soddisfazioni gli avrebbe poi dato, nel corso del Field Day.

Con lui ho effettuato prove di riduzione di potenza, dimostrando, con ciò, la validità di questa antenna "da canna da pesca ".

Il Field Day è stato, ,come sempre, un evento piacevolissimo e rilassante: non il classico contest dove la ricerca del QSO si fa spesso spasmodica.  Ho chiuso con 44 QSO e molti dei quali sono stati fatti con gli amici delle VHF e alcuni Soci dell'MQC. Spesso mi sono potuto intrattenere con loro scambiandoci "due chiacchiere", cosa che è bene non fare nei Contest VHF più impegnativi.

Un ringraziamento a tutti quanti mi hanno collegato, e un arrivederci al prossimo anno.

Roberto BDO

 
 
PASSO DEL PIAN DELLA RASA (PO)
mt. 1001 - JN54ma
03/07/2016
ik5lwe - iw5cbh
 
 
Ci scrive IK5LWE: "Durante il contest Apulia internazionale sono andato in portatile al passo del pian della rasa, postazione  oramai usata molte volte, quando abbiamo voglia di fare "radio".
In 40 minuti di macchina si arriva buona apertura verso nord fare anche due ore di contest ti da soddisfazione.
 
Durante la mattinata, con il collega iw5cbh, abbiamo fatto 21 qso con media qrb intorno ai 200 km
e un qso di oltre 600 km con dj7r con 2,5 watt...
 
il nostro locatore era  JN54MA 
il posto, passo del pian della rasa, provincia PO altezza 1001 metri slm
antenna 6 elementi hm e  2,5 watt. rtx yaesu ft 817 call ik5lwe iw5cbh

73 de ik5lwe

PASSO COE - ALTIPIANO DI FOLGARIA

1650m - JN55ov

28/05/2016

IZ3WEU

 

Ero a casa, dubbioso su dove portare la mia famiglia per una scampagnata, quando, controllando il gruppo What App del MQC, mi accorgo che un collega si era già posizionato a fare un test di antenna in un luogo non molto distante da casa e ottimo per una gita in famiglia.

Carico figli, compagna e bagagli di rito in macchina (la solita pandina) e si parte per Folgaria.

Mi son messo passeggero per fare ascolto su per le montagne trentine in mobile in movimento per tastare cosa c'era in aria in 6m.

Ottimi calls e ottimi locator da tentare...

Appena parcheggiata l'auto a passo Coe, racimilo il microfono della radio tra i bagagli per i figli e mi metto il log davanti per fare i miei DX in QRP. Lascio la famiglia sgranchirsi le gambe per il viaggio e mi dedico alla radio in maniera "intima" sul posto posteriore dell'auto, con il log sulle ginocchia e la radio di fianco,sulla gamba.

Riesco a racimolare 5 QSO per lo più zona IW3-4-5 ma i tedeschi del nord europa son sfuggevoli nei QSOs, li cerco quasi invano. Molti QSOs in aria, sembrava un contest da quanti calls si passassero, moltissimi a filo QRM con segnali difficilmente da tentarci... qualche YO mi è parso di sentire.. Un T66 chiama e ha parecchio pile up, ci proviamo o la va o la spacca, ad ogni fine QSO lo chiamavo insistente ma il pile up era parecchio kilowattato, non si riusciva a passare, nemmeno una precedenza al QRP. Chiamate invane per un T66 che arrivava 58... Poi a casa ho scoperto che arrivava dal nord Germania... Vebbè DX comunque anche se "truffaldino".

Dopo questo tentativo la famiglia mi raggiunge e termino la mia attività radio per andarci a rifocillare. Tempo dedicato alla radio 30min con 6 QSOs a log, non male da una valle imbucata e 2.5W in 6m. Diciamo che l'ultima volta che ci son stato avrò constatato che se non ci vai a fare quasi-NVIS in 40m non esci dalla valle... OTTIMO! Comunque bellissima apertura!

Qui sotto le immagini del luogo: Parcheggio della Panda/stazione, laghetto Coe, famiglia, base Tuono.

73 de IZ3WEU

 

CONTEST CINISELLO BALSAMO 144/432 MHz

APPENNINO PISTOIESE

MT 1270 - JN54LB

8 MAGGIO 2016

IK0BDO/5

 

 
   

Il Contest Cinisello Balsamo, che nel corso degli anni cambia più volte nome, per via della Sezione ARI che prende in carico la sua gestione, altro non è che un famoso "Internazionale", il primo dell'anno che si svolge con l'approssimarsi della buona stagione.

Ma non sempre è così, come è avvenuto d'altronde quest'anno.

Mi ero appositamente spostato in Toscana, per poter godere della vicinanza alle aree di maggiore densità di presenza di OM in aria, e di una montagna facilmente accessibile in auto, più volte attivata nel corso degli anni, da dove intendevo partecipare per il Diploma QRP Portatile.

Ho raggiunto una postazione discretamente aperta, anche se con grosse limitazioni verso alcune direzioni.

Ho in breve installato l'antenna, scegliendo, proprio perché il tempo non preannunciava nulla di buono, la "quattro elementi" che si monta e si smonta in un attimo, anziché la più "performante" "9 Tonnà".

Alle sette e mezza ero già in aria, in un contest che era iniziato nel pomeriggio del sabato.

Tante stazioni in aria e tantissimi dall'Est Europa.

Io, con i miei pochi watt e con la semplice Yagi ho racimolato 13 QSO nella prima ora, prima di decidermi che da lì avrei fatto poco di più.  Visto che il tempo sembrava reggere ho deciso di interrompere, anzi chiudere lì l'attivazione QRP Portatile, tirare giù l'antenna senza smontarla, e, caricato nuovamente lo zaino, raggiungere la postazione WxM TO-053.

Per il seguito della Relazione vi rimando a quella del WattxMiglio, TO-053

 

 

PLAZZOLES/PLATZERS

Mt. 1280 – JN56nn

05 maggio 2016

In3rye

 

Giovedì 5 maggio mi trovavo per lavoro nella zona del Passo delle Palade – Val di Non e durante la pausa pranzo mi sono recato con la mia autovettura al piccolo paese di Plazzoles/Platzers. Questa piccola frazione del paese di Tesimo si trova a quota 1280 mt. e nel centro del paese si trova la caratteristica chiesetta di San Sebastiano, la quale fu distrutta da un incendio nel XVI secolo e successivamente ricostruita nel 1898 in stile neo-romanico. Ho parcheggiato la mia auto nei pressi del ristorante Berggasthof Natz, dal quale si gode una meravigliosa vista sulle cime circostanti.

Ho lavorato con il mio Yaesu FT817, l’antenna Proxel PRO 5 con l’accordatore LDG Z817. Ad alimentare l’rxtx una piccola batteria esterna.

Buona la propagazione sui 40 metri ed ho messo al log complessivamente otto QSO, dei quali due con l’Olanda, tre con l’Italia, uno con il Belgio, uno con la Polonia ed infine uno con la Repubblica Ceca.

Field Day FM montano     2°edizione  2016

PARCO DEL BEIGUA

mt. 1250 - JN44gk

10 aprile 2016

IZ1TQJ

 

Oggi dom. 10 Aprile sul golfo ligure è presente un poco di nuvolosità medio bassa.

Con la mia auto salgo verso il parco del Beigua,supero Varazze svolto a destra e risalgo la valle del torrente Teiro al Pero inizia la strada stretta e tortuosa che conduce in vetta al parco.

Mi trovo ad attraversare lo strato di nuvole che vedevo dal basso. Sulla cima 1287mt  un bel sole.

Lo spettacolo che mi si presenta merita alcuni scatti. La postazione che avevo scelto è avvolta dalla nebbia,per cui decido di cambiare e ritorno nell’area picnic a 1250 mt di quota.

E’ freddo !!!  Ma un bel sole mi incoraggia,purtroppo dura poco verso le 10,30 le nuvole si sono alzate e scorrono veloci verso nord e alle 11 sono avvolto nella nebbia totalmente.

Accendo il caminetto in pietra dietro di me ripulendo il bosco dai rami rotti dalla neve non per la grigliata ma per scaldarmi.  I collegamenti radio a quel punto non erano stati molti .  Mangio un    panino vicino al fuoco e decido di rinunciare;troppo freddo umido.

Già scendevo dalla montagna quando ho avuto un ripensamento : perché abbandonare sono in macchina al caldo naturalmente con il riscaldamento acceso.

Torno indietro supero la cima dei ripetitori scendo verso Prato Rotondo mi fermo in uno spiazzo al bordo strada.  Sistemata l’antenna magnetica al centro tetto una Diamond MR77  riprendo a fare radio con grande piacere e sorpresa si era aperta la propagazione direzione zona5 .

La temperatura esterna continua scendere…..la nebbia scorre veloce bagnando l’auto e l’antenna ma io sono al caldo e i collegamenti sono tanti e piacevoli ,mi sono rifatto della mattinata.

Il tempo scorre veloce,alle 18,50 soddisfatto dei collegamenti effettuati nel pomeriggio concludo.

Ho preso freddo avevo deciso di rinunciare ma la passione per la radio è grande!

Questo fatto è una conferma che non bisogna mai mollare se vuoi ottenere qualche risultato……

Ciao a tutti da  IZ1TQJ   Alberto   socio MQC 181

MONTE NOVEGNO

1.552 m. - JN55sp

10 aprile 2016

IZ3WEU

RTX: FT817

Antenna: Sigma 9 elementi 2m

Antenna: Spiderbeam 10m

Batterie: LIPO 25Ah 11.2V

Partito da casa, in ritardo, come sempre ma con l'attrezzatura già caricata in auto verso il monte Novegno. L'idea era quella di fare un'attivazione WXM per il diploma FM MONTANO e per il suo field day di questo giorno. A causa di un problema stradale (il range rover della protezione civile parcheggiato in mezzo alla strada davanti un cumulo di neve).

Ho deciso di operare sul primo tornante alla strada disponibile, montando la mia 9 elementi fuori dal tracciato, con qualche piccola difficoltà di "messa in bolla". 20kg di alluminio non sono facili da tener dritti...

Con le prime chiamate, e con i puntamenti verso ripetitori della zona IN3 usati come beacon ho messo a log stazioni che credevo impossibili. Moltissimi QSO sia in FM che in SSB con stazioni della zona 4.

Non ho fatto DX degni di nota ma ho puntato più sulla chiaccherata, un QSO è durato 1h 30min, adesso vi spiego il perchè...

Il collega Thomas Carlassare si è fatto circa 1500m di dislivello in bici per venirmi a trovare, purtoppo si era dimenticato di caricare le batterie del suo LPD/PMR e non ha potuto chiamarmi in banda 433 per avvisarmi del suo arrivo o della mia presenza sulla cima. Per fortuna che l'antennone 9 elementi 2m si vedeva da grande distanza. Appena visto ha gridato "Roby, tira fuori il rosso che ho sete"... hi hi...

E' già la seconda attivazione che mi raggiunge a trovarmi. Una breve chiacchera con lui e poi ha proseguito per la cima con la sua bici. Nell'attesa ho fatto pochi QSO (2 per la precisione e molto lunghi) in sua attesa del ritorno.

Al suo arrivo abbiamo smontato assieme l'antenna e dopo averla caricata sulla Panda, ci siamo recati alla prima malga sulla strada militare (distante poche centinaia di metri) per un pranzo caldo. Il freddo era pungente. La Malga Pianeti ci ha offerto a offerta libera qualcosa di ristoratore.

Molto interessante le foto sulla stazione radio militare della 1°Guerra Mondiale. Da manager DReS conoscevo molto bene la presenza, nel passato.

Bella giornata e molto gratificante, i problemi incontrati per il raggiungimento della cima avevano i suoi perchè, la neve sulla cima raggiungeva i 15cm ma la strada presentava passaggi molto difficili per la mia 4x4...

A presto!

73 de IZ3WEU

ALPEGGIO GRAND ARPILLES 

2.130 m. - JN35or

10 aprile 2016

IX1DHM 

 

Partenza: Vetan – 1.770 m.

Arrivo: Alpeggio Grand Arpilles – 2.130 m.

Dislivello: 360 m.

Durata salita: 40 min.  

Trx: UVD1, FT-817

Ant: Yagi 4 elementi

Wx: soleggiato - Temp: 8/10°C

In occasione del Field Day FM montano ho fatto una breve passeggiata sulle alture di Vetan, piccolo villaggio soleggiato e panoramico a quasi 1.800 metri di quota nel comune di Saint-Pierre.

La passeggiata fino all'alpeggio Grand Arpilles è breve e non presenta difficoltà, si può fare sia seguendo la strada poderale al servizio degli alpeggi e del rifugio Mont-Fallère sia tagliando più direttamente nelle tracce dei ruscelli.

Verso le 9.30 quando ero quasi arrivato a destinazione ho sentito con il portatile e il suo gommino una stazione hb9, ho provato a farmi presente senza risultati. Poco dopo, mentre stavo finendo di sistemare la postazione ho ascoltato sempre in FM una stazione i2 da Gallarate in qso con Davide iz1fum (che non sentivo) dal Monte Reixa ma anche in questo caso nonostante il bel segnale non mi ha risposto. A dispetto di queste buone premesse, in Fm ho fatto solo due collegamenti con stazioni locali di Saint-Pierre e Nus.

Posizionato l'antenna in orizzontale e acceso l'817 in ssb ho portato a casa tre collegamenti, con 1 watt i1mxi e i1bpu, con 2 watt ik4wku/4 dall'Appennino modenese.

73 de IX1DHM - Stefano

Vado la Lepre - Area Geotermica di Larderello

m. 805 slm JN53KE

20 marzo 2016

IK0BDO/5

 

Il Contest delle Sezioni ARI V-UHF è una delle gare che preferisco e che io, da anni, vi

partecipo in QRP; proprio per tale ragione mi sono spostato in Toscana, per potermi

avvicinare maggiormente alle zone maggiormente popolate di radioamatori, e per poter

effettuare il massimo dei QSO con la mia irrisoria potenza trasmessa.

Ho scelto una cima che conosco da decenni, facilmente raggiungibile da una strada

che porta in vetta, dove sono situati diversi ripetitori.

La quota è ottocento metri, e siamo all'estremo sud della provincia di Pisa, nell'area

geotermica di Larderello.

L'ho raggiunta di buon mattino, domenica 20 Marzo scorso, in una giornata che si presentava

serena, ma anche fredda.

Uscito dalla macchina sono stato investito da folate di vento gelido: mi sono coperto

abbondantemente e stavo appena iniziando, riparandomi dietro alla macchina, a montare le

antenne quando ho visto delle persone che si incamminavano verso di me.

"Siamo in diversi, stavolta quassù ... " ha esordito uno di loro.  Ho intuito che

dovessero essere anch'essi dei radioamatori.

Lo erano, infatti: un team della Sezione ARI Pontedera, che poco dopo avrebbero

operato, con nominativo IQ5DY, con ben tre stazioni, da tre automezzi in 144, 432 e

1296 MHz.

Devo dire che non ci siamo dati disturbo reciproco: io, certamente, visto che uscivo

con soli tre watt, e loro, con meno di cinquanta watt. Non ho avuto quindi particolari

problemi, solo in 432 MHz è stato un po' difficile operare verso sud.

Solo un piccolo inconveniente, nel corso del contest: la caduta delle antenne, dovuta

ad una raffica di vento più impetuosa del solito. Problema prontamente risolto, senza

conseguenze.

Complessivamente 44 QSO in 144 e 15 in 432 MHz, non male, credo, per una

stazione QRP.

Monte di Tremezzo (rifugio Venini) – Como  

1576mt - JN46OA

19 marzo 2016

IW2JAF

Gita al rifugio Venini per definire insieme al gestore i dettagli della 5° spedizione sui Monti Lumbard che effettueremo il 16/17 Aprile. APRS attivo sia durante viaggio di andata che di ritorno. Frequenza UHF 432.500Mhz e 144.800Mhz disponibili per buona parte del tragitto.

Allego per i più curiosi videata APRS.FI del viaggio di andata e ritorno

videata dove si vede il nodo (IR1DM) più distante agganciato proprio dal rifugio. 147Km

Arrivato in loco nella prima mattinata mattinata insieme all’amico IW2HLQ e al fedele Kiodo, il cane mascotte. Tempo fortunatamente splendido, non si poteva pretendere di meglio. Il sole non ci ha mai abbandonato.

Iniziate le prime chiamate, in UHF a 433,550Mhz  (433,500Mhz in zona non è possibile causa QRM elevato).

Qualche chiamata rigorosamente con gommino originale. 6 QSO a segno. Risultato discreto.

Poi gambe sotto il tavolo. Nel pomeriggio rifatte varie chiamate ma purtroppo nulla. Penso che il sabato non sia la giornata migliore, specie il pomeriggio, per trovare gente in radio.

Va bene così, giornata splendida in ottima compagnia e dettagli per la spedizione a punto. Ora aspettiamo il week end del 16/17 Aprile dove saliremo in un gruppetto di 10 persone circa ed effettueremo chiamate in VHF SSB, DMR, C4FM, UHF analogico e HF. Pubblichero a breve i dettagli sul forum per chi fosse interessato. Speriamo di QSO con tanti di voi.

IW2JAF riccardo 73 a tutti

FALZEBEN

MT. 1626 - JN56OP

30 marzo 2016

in3rye

 

Ci scive in3rye: "Mercoledì 30 marzo 2016 mi trovavo nella zona di Falzeben per lavoro e durante la pausa pranzo mi sono sistemato nel grande parcheggio degli impianti sciistici di Merano 2000 e con il mio piccolo Yaesu FT 817, la solita antenna Proxel 5 bande, l'accordatore LDG Z 817 ed una batteria esterna, ho effettuato alcuni collegamenti in 40 metri. Più precisamente ho collegato il Lussemburgo (1 QSO), Polonia (2 QSO), Germania (3 QSO) e Belgio (2 QSO). "

SALCEDO LOC.FONTANA - Parco natura S.Anna

MT.400 - JN55SS

26 Marzo 2016

IZ3WEU

Questa giornata con la famiglia all'aria apert, l'abbiamo voluta fare anche per testare il nostro nuovo RTX autocostruito in kit. Il KNQ7A per i 20m. Siccome in aria impazzava il contest WW WPX abbaimo preso la palla al balzo per testare sul campo anche altri accessori nuovi: antenne, batterie e radio.

Antenne: MFJ1979 e stilo monobanda 20m con treppiede MP1

Tutto sommato la giornata è stata molto rilassata e dalla giusta temperatura. I bimbi, miei figli si son divertiti sull'erba a giocare.

Lascio qui un video esplicativo dei test. https://youtu.be/-VotXCeTTYw

73 de IZ3WEU e Family!

VERANO

MT. 1340 - JN56OO

25 marzo 2016

in3rye - in3ryv - iw3bkn

Venerdì 25 marzo 2016 gli ham in3rye Giuseppe, in3ryv Sergio e iw3bkn Roberto hanno fatto la ormai tradizionale uscita QRP del "Venerdì Santo", andando a trasmettere nella zona di Verano in JN56oo.

Sono state installate due antenne, una morgain (20-40 mt) ed un canna da pesca con due Yaesu Ft 817. La propagazione non era male ed iw3bkn ha messo al log 7 QSO, in3ryv 5 QSO e in3rye 8 QSO. Tutti hanno lavorato in HF e precisamente in 20 e 40 metri. 

E' stato un bellissimo pomeriggio QRP e soprattutto un momento per fare attività radio insieme.

Le prime due foto sono di iw3bkn Roberto, le seconde due di in3ryv Sergio e le ultime in in3rye Giuseppe

 

ALPE DI CAVARZANO

MT. 1021 - JN54NC

20 marzo 2016

ik5lwe

 

Ci scrive IK5LWE Luciano:" domenica 20 marzo 2016 per il contest delle sezioni ari per provare la mia antenna 6 elementi autocostruita. Sono andato all' alpe di Cavarzano altitudine 1021 m slm. Volevo andare alla mia solita postazione ma una frana lungo la strada mi ha fatto desistere. avevo poco tempo, impegni familiari mi richiedevano a casa entro le 12. il posto non è dei migliori, pero mi ha permesso di provare l'antenna, finita di assemblare sabato mattina,e fare dei qso interessanti. diverse stazioni in aria in 1 ora e mezzo ho fatto 20 qso qrb max 409 km IQ0AM grazie a chi ha avuto la pazienza di ascoltarmi, con 1,5 watt la caccia e interessante...

73 de ik5lwe"

 

                                                PASSO DELLA RATICOSA

                                           MT. 968 - JN54OE

                                               6 Marzo 2016

                                                    IK5LWE

Ci scrive IK5LWE Luciano:" Domenica 6 marzo durante il contest internazionale città di Firenze ho fatto una uscita per testare il set up per i prossimi appuntamenti  visto che ho intenzione di darmi al qrp  per il momento solo vhf. piu che altro volevo provare bene la mia antenna 4 elementi autocostruita. visto il tempo non molto favorevole per una uscita in portatile puro sono andato al passo della raticosa e mi sono portato sulle colline circostanti. dopo aver provato ad ascoltare vari beacon  mi sono messo a rispondere agli amici che facevano il contest. non è facile farsi sentire con 1,5 watt ma questo era prevedibile le stazioni piu attrezzate non avevano problemi  i0fhz ennio iq2ls e altri che arrivavano realmente 59+  ma la soddisfazione piu grande a collegare due stazioni 9a9r e 9a1crs con oltre 500 km di qrb. dopo circa due ore decido di rientrare, la prima uscita è da ritenersi soddisfacente. condizioni yaesu ft 817 da poco inaugurato antenna 4 elementi hm  1,5 watt  21 qso in tutto. 
73 de ik5lwe"

PASSO MENDOLA

mt- 1363 – JN56ok

2 marzo 2016

In3rye

 

Mercoledì 2 marzo mi trovavo per lavoro nella zona della Val di Non e nella pausa pranzo mi sono fermato al Passo della Mendola (mt. 1363).

Con la mia solita attrezzatura (Yaesu FT 817, accordatore LDG Z817 e l’antenna Proxel 5 Band) ho cominciato le chiamate in HF. In circa due ore ho messo al log complessivamente sette collegamenti, sei dei quali con l’Italia (mai accaduto!!!!) e tutti in 40 metri. L’unico QSO con l’estero è stato in 15 metri ed esattamente con la Turchia.

La propagazione non era il massimo, comunque mi sono divertito e trascorso due ore in radio in una zona bellissima e con un panorama unico.

SCHERMOOS

Mt. 1440 – JN56po

24/02/2016

In3rye

 

Mercoledì 24 febbraio 2016 mi trovavo per lavoro nell’altopiano di Avelengo e durante la pausa pranzo ho attivato la referenza SCHERMOOS (San Genesio) in JN56po – mt 1440 per il diploma QRP/P.

Ho parcheggiato la mia auto nel parcheggio Schermoos e dopo aver installato il mio Yaesu FT 817, l’accordatore LDG Z817 e l’antenna Proxel 5 Band, ho iniziato le chiamate in HF. L’alimentazione utilizzata è stata una piccola batteria esterna.

Ho messo al log complessivamente 7 QSO, collegando  Spagna, Portogallo, Germania ed Italia.

E’ stata una pausa pranzo diversa dal solito, ma l’esperienza è certamente da ripetere visto che il meteo e le temperatura ora diventeranno sempre più favorevoli.

MONTE  BOLETTO  (Como)  

1100mt - JN45nt

Sabato 20-02-2016

IW2JAF

 

Battesimo del fuoco per il per me nuovo Yaesu FT1D. APRS attivo sia durante viaggio di andata che di ritorno. Frequenza UHF 432.500Mhz disponibile per buona parte della Lombardia.

Battesimo del fuoco anche per IU2GDU, freschissimo di nominativo. IW1FOW lo ha messo a LOG per primo.

Allego per i più curiosi videata APRS.FI del viaggio dia andata e ritorno

APRS.jpg

 

Arrivato in loco nella tarda mattinata insieme agli amici IU2GFU, IU2GDU e IW2HLQ (insieme al fedele Kiodo, il cane mascotte del gruppetto) Tempo fortunatamente ottimo, il sole non ci ha praticamente quasi mai abbandonato, se non verso il tardo pomeriggio.

Iniziate le prime chiamate, in UHF a 433,550Mhz  (433,500Mhz in zona non è possibile causa QRM elevato).

Qualche chiamata rigorosamente con gommino originale. Quasi subito 3 QSO a segno. Buon inizio.

Poi gambe sotto il tavolo

2_p.jpg

Vista lago di Como

12_p.jpg

Vista Milano

Nel pomeriggio ancora qualche chiamata, 2 risposte. Con IZ2XKL fatto QSO sia in analogico che in digitale con sistema C4FM.

Poi il sole è stato coperto da nubi, il freddo alle mani si iniziava a sentire e si è deciso di rientrare fermandosi a salutare un amico lungo la strada del ritorno.

 Bella giornata, bella e buona compagnia come sempre.

Prossima uscita prevista in marzo. Meta ancora da decidere.

 

 

IW2JAF riccardo 73 a tutti

Romagna 2m con IN3FOX

Domenica 10 gennaio mi sono deciso a partecipare al contest romagna 144 MHz ed essendo il mio primo contest in vhf non sapevo cosa aspettarmi, forse è simile ad un contest hf oppure no?

Ora posso rispondere alla domanda dicendo che è simile, ma è un esperienza molto differente, soprattutto mettendo in conto le condizioni operative in cui ci siamo dovuti trovare io e Ivan IN3FPJ.

Per quanto mi riguarda la particolarità di questo tipo di contest è la necessità del trovarsi in portatile (soprattutto nelle zone alpine) in quanto operare dal qth è proibitivo a causa della chiusura dell’orizzonte che non scende quasi mai sotto i 10 gradi.

E ora vengono i “problemi”: in primis le previsioni meteo che ci sono state sempre avverse fino all’ultimo, ma noi non abbiamo desistito e abbiamo felicemente scoperto il fallimento di quest’ultime; il secondo è stato la neve… il giorno prima aveva nevicato e ci siamo trovati in quota a 2550m con circa 20/30 cm di neve fresca che non ha fatto altro che rallentare le operazioni di montaggio.

Siamo partiti con la funivia del col margherita verso le 8.30, dopo 5/10 di camminata siamo arrivati al luogo prescelto per piantare la tenda e l’antenna e alle 10.15 eravamo operativi, ma non sono mancate le difficoltà nel montaggio della tenda a causa del vento.

Verso le 14 abbiamo dovuto chiudere le trasmissioni a causa di impegni nel pomeriggio, ma siamo riusciti a portare a termine 26 collegamenti con miglior dx IØfhz con 413km, non molti direte voi, ma per essere il primo contest in 2m e considerando le nostre condizioni operative, yaesu ft817 con i sui 5w e una yagi 6 elementi auto costruita secondo il progetto di dk7zb, mi ritengo estremamente soddisfatto.

Speriamo di sentirci in aria, 73 de Sebastian IN3FOX

ELENCO ATTIVAZIONI SENZA QRB (per scelta) 2015:

 

NR. CALL DATA USCITE QRP LOCATOR
1 IZ3WEU

31/05/2015

01/06/2015

02/06/2015

20/06/2015

20/10/2015

19/12/2015

20/12/2015

7

JN55wa

JN55nv

JN55ro

JN55st

JN55st

JN55ov

JN55qs

2 IN3RYV

23/01/2015

01/06/2015

02/10/2015

22/10/2015

5

JN56ri

JN56op

JN56op

JN56oo

JN56op




 

2 IN3RYE

23/01/2015

01/06/2015

02/10/2015

09/10/2015

22/10/2015

5

JN56ri

JN56op

JN56op

JN56oo

JN56op

3 IW9HPW

06/01/2015

22/05/2015

31/05/2015

16/08/2015

4

JM77ms

JM77mq

JM77nr

JM77kr

4 IW1BOC 22/10/2015 1 JN35ua
         

CLASSIFICA UHF-VHF 2015 CON QRB:

Pos.     Call Locator punteggio Totale
1    

IK5AMB

JN54FF

JN54FF

13939

47234

61173
2     IK0BDO

JN54LB

JN53IG

JN53HC

6499

9653

8744

24896
3     IZ0DXD JN52TV 16044 16044
4     IZ0MVQ/IZ0MTR

JN61JW

JN61JW

656

3136

3792
5     IW2JAF JN45QR 1016 1016
             

CLASSIFICA HF 2015 CON QRB:

Pos.   Call Locator punteggio Totale

1


 

 

IT9JPW

II9ST

JM78OS 131217

 
131217

 
2   IZ1OQU

JN44RF

JN44PI

19927

16259

36186

3   IQ0FR JN62JG 20030 20030
4   IZ0WRS JN54BC 10331 10331
5
 
  IW3SOX JN66SC 9217 9217
6   IK0BDO JN54LB 8038 8038

RELAZIONI ATTIVAZIONI:

anno 2015

QRP CHRISTMAS PARTY 2°atto

20/12/2015

IZ3WEU

Dopo la bella giornata del 19/12 passata al Passo Coe, abbiamo voluto repplicare con una seconda uscita.

Siamo andati al Monte Summano, nella valletta che divide le due cime di questo monte prospicente alla pianura padana. La scelta è stata fatta solo perchè dal passo Coe si vedeva un'unico monte all'orizzonte, il Summano appunto. Ho trovato qualche difficoltà ad operare per via della scelta del luogo. La valle chiudeva un pò la possibilità di poter avere degli skip lunghi.

Ho operato in 40m e dopo circa 1ora di radio ho collezionato circa 5 QSOs, pochi ma molto lunghi, con chiacchere tra colleghi già collegati anche in VHF in contest. Simpatico ritrovo con un collega OM che ha apprezzato molto la base telescopica dell'antenna.

Per il resto della scampagnata ho ricercato anche altri luoghi sulla cima utili per fare radio (rifugi, piazzole, referenze)

RTX: FT817 @ 2.5W

Dipolo per i 40m full size a V invertita, montato per sfruttare la propagazione NVIS (altezza da terra 5m).

73 de IZ3WEU
 

QRP CHRISTMAS PARTY 1°atto

19/12/2015

IZ3WEU/IN3

 Per questo avvenimento ho scelto di fare un giretto con la famiglia al passo Coe, dato che il luogo aveva anche dei servizi per fare divertire la famiglia ed era un buon luogo da dove poter fare radio in tranquillità.

 Ho operato solo in 40m e dopo circa 1-2 ore di radio ho collezionato circa 20 QSOs con amici del MQClub. Sembrava ci fossero solo loro presenti in aria...hi hi.

Interessante luogo, punto di partenza per 3 cime WXM, più con base Nato, laghetto e testimonianze della 1-2°GG e Guerra Fredda in pochi km quadrati.

I rapporti dei segnali erano ottimi sia in RX che in TX. Siamo rimasti sul luogo per ben 6 ore, per pranzo. Dopo un breve distacco dalla radio.

Oggi è stato il battesimo della radio e della montagna per mio figlio più piccolo, Alessandro 5 mesi. Anche lui si è divertito.

RTX: FT817 @ 2.5W

Dipolo full size 40m a V invertita su traliccio telescopico per Spiderbeam.

73 de IZ3WEU
 

Un piacevole contrattempo

22/11/2015

IZ0WRS


 

Sabato 21 novembre di pomeriggio mi stavo già organizzando per l'attivazione che avrei dovuto fare il giorno succes sivo sul Monte Subasio, quando 10 minuti prima della partenza mia moglie mi comunica che la sua amica che sarebbe dovuta andare con lei a Pisa per un torneo sportivo ha dato forfait: sono convocato anche io come autista di emergenza.

Addio attivazione, in 10 minuti preparo la valigia e uno zainetto con l'attrezzatura radio di emergenza e parto verso Pisa.

La mattina della domenica accompagno la signora in palestra e, seguendo le preziose indicazioni di IK0BDO, mi dirigo verso Montigiano dove dovrebbe esserci un piazzale in altura e panoramico raggiungibile in auto; ho solo poche ore di libertà e non ho il tempo di fare scarpinate.

Percorro stradine strettissime popolate di ciclisti, ma veramente belle e panoramiche, finché anche con l'aiuto delle indicazioni dei locali, arrivo al piazzale.

Meno male, è panoramico verso Livorno e verso ovest, alle spalle le Alpi Apuane mi schermano.

Una ringhiera mi fa da supporto per il palo dell'antenna e una panchina di marmo mi dà un minimo di comfort anche se mi si gela il didietro; esce il sole e si sta veramente bene.


 

 
 


 


 

Inizio subito con le VHF speranzoso, posiziono in verticale  il dipolo che ho fatto per FM montano, ascolto qualche minuto e faccio qualche chiamata in diretta FM su 145.500 ma non ascolto nessuno, metto il dipolo in orizzontale e provo in SSB ma non ottengo risposta.

OK ho poco tempo, al massimo un paio di ore e non posso perdere tempo così monto il dipolo HF, rapida spazzolata e vedo che in 10 metri ci sono diverse stazioni; aggiusto la lunghezza dei bracci e voilà il primo QSO con EH8SCC dalle Canarie con 1W.

Forse la propagazione cala così mi sposto in 17 metri (che tra l'altro mi stanno dando molte soddisfazioni), metto la potenza dell'FT817 a 500mW e parto.

M0PSW (Inghilterra), MI0VAC (Irlanda del Nord che mi conferma la bontà del compressore di dinamica provando con e senza: modulazione più comprensibile e chiara), EC8ADS (ancora Canarie) e 2M0EVS (Steve dalla Scozia) sono il mio bottino con mezzo watt.


 

 
 


 


 


 


 

Che soddisfazione l'entusiasmo di Steve che non faceva altro che ripetermi “Fantastic job” quando gli ho detto che uscivo con mezzo Watt!!!

Si è fatta ora di andare, ma prima un'ultima prova; attacco l'antenna in gomma dell'FT817 al Baofeng UV-5R e faccio qualche minuto di ascolto in VHF, ascolto un ponte ad Imperia ma non ho i canali settati e non ho tempo per mettermi a pasticciare con il menu.

Sono soddisfatto per questa breve uscita e per i QSO QRPp; peccato che non sono riuscito a farmi sentire da due stazioni del Marocco, sarebbe stato il primo contatto con l'Africa.

I° QRP HF Field Day ARI Frascati

 IQ0FR/P

Domenica 6 settembre si è svolto il primo QRP Field Day della Sezione ARI di Frascati (MQC 169). L’idea nasce da Giulio IZ0FVD. Inizia la ricerca della location che deve avere queste caratteristiche: non molto lontano da Roma, spazio sufficiente per installare le nostre antenne, poca presenza (per non dire totale assenza!) di curiosi, parcheggio ed un posto dove poter mangiare (bene naturalmente!). Con Franco IW0GBO, individuiamo un posto che conosciamo da vecchia data. Si trova poco sopra Montenero Sabino, piccolo borgo della provincia di Rieti a circa un ora da Roma ed a 750 metri di altitudine (niente male direi). L’avventura inizia alle 8:00 di domenica mattina. Il team composto da IW0GBO, IZ0ZGT, IZ0FBN, IZ0YBE e IZ0BTV si da appuntamento nei pressi della stazione metro Anagnina. Colazione e via, si parte! Nel giro di un ora raggiungiamo Montenero Sabino e facciamo una piccola sosta, qualche foto e poi raggiungiamo il posto, la Trattoria la Quercia (http://www.trattorialaquercia.it/). Il tempo di salutare gli amici del posto e, sotto la grande quercia iniziamo ad allestire la stazione radio rigorosamente QRP. Il setup è stato il seguente: Yaesu FT 817 alimentato con batteria LiPO da 7500 mAh, tasto CW Palm Radio e antenna MP-1 (una eccezionale antenna costruita da Claudio IK0ISD che copre le gamme dai 6 agli 80 metri). Questo semplice ma efficiciente setup, ci ha permesso di mettere a log (in SSB e ci tengo a sottolinearlo!) i seguenti paesi: Inghilterra, Belgio, Creta, Olanda, Danimarca, Sardegna, Spagna, Portogallo, Togo, Canarie, Cipro, Russia Asiatica, Russia Europea, Croatia, Egitto. Abbiamo ascoltato, senza riuscire a collegarli dato che il pileup era notevole: giappone, brasile e thailandia. Insomma, niente male per i 5 watt del piccolino (considerate che avevamo anche 15 metri di cavo RG-58). I test sono andati avanti per tutta la mattinata ma, poco prima delle 13:00, è suonata la campana del pranzo e… immaginate come è potuta finire! Il bilancio della giornata è stato più che positivo. Abbiamo fatto radio, siamo stati insieme e ci siamo fatti una bella mangiata! che dire? peccato per chi non era con noi!

Alla prossima!

73 de IQ0FR/P

4° FIELD DAY MQC HF 2015

I1BAY Memorial Day QRP

PECETTO TORINESE

400mt - JN35ua

IW1BOC

Ciao a tutti
Serata direi molto interessante, mai sentite cosi' tante stazioni qrp!

Per me grande debutto in 80 metri, banda che non avevo mai utilizzato in portatile qrp, per via delle dimensioni delle antenne, non sempre pratiche da installare in giro. Ottimi i rapporti ricevuti.
In 40 propagazione buona da subito, poi il delirio di stazioni che picchiavano come fabbri sull'incudine , simpaticoni in cw sulla qrg fonia e ciliegina sulla torta, l'omino che si esercitava con il flauto !
In 80 propagazione buona ma tanto qrm.
Mi trovavo a Pecetto, sulla collina torinese, circa 400 m s.l.m. in un bel parcheggio abbastanza illuminato.
Per l'evento di ieri sera ho costruito un dipolo trappolato per 40 e 80 sorretto da una canna da pesca da 9 metri, 33 metri di filo in tutto. Per evitare di spezzare la canna, ne ho issati soli 7 metri (sembrava avesse abboccato un tonno.. ) Posizionata a fianco dell'auto sul quadripiede metallico, il sistema non ha collassato. L'817 con la sua batteria esterna al litio ha lavorato alla grande
La temperatura e' stata clemente, i viveri per la cena ottimi...

Per questa serata ho deciso di operare esclusivamente sulle frequenze di chiamate Qrp o adiacenti, come da Band Plan. Qrp puro!

Grazie a tutti ed al prossimo evento.
Ciao, Davide IW1BOC

 

4° FIELD DAY MQC HF 2015

I1BAY Memorial Day QRP

FALZEBEN

Mt. 1600 – JN56op

in3rye - in3ryv

 

Giovedì 22 ottobre 2015 in occasione del Field Day 2015, in3ryv Sergio ed io abbiamo attivato la referenza FALZEBEN. Logicamente il contest iniziava alle ore 20, ma noi abbiamo iniziato la ns. attività un’oretta prima ed abbiamo trasmesso in 15 e 20 metri, mettendo al log una decina di collegamenti con paesi europeri ed il Marocco.

Dalle ore 20 (22:00 UTC) siamo passati in 40 e 80 metri, ma soprattutto nella prima band ail QRM era molto elevato e, tra mille difficoltà, abbiamo fatto fino alle 22:00 circa una decina di QSO, la maggior parte dei quail con paesi europei.

Abbiamo trasmesso dalla macchina con il ns. Yaesu FT 817, alimentato con una piccolo batteria da moto, l’accordatore LDG Z817, un piccolo altoparlante esterno e l’antenna morgain autocostruita.

E’ stata una  bellissima esperienza, soprattutto molto bello è stato operare con la radio con un frontalino.

Esperienza certamente da ripetere.

...... in memoria di un amico I1BAY!!!!!

4° FIELD DAY MQC HF 2015

I1BAY Memorial Day QRP

MONTE CORNO 

Mt. 1383 – JN55ST

IQ3QC

OPERATORE: IZ3WEU

 

Oggi in nutturna si attiva dall'auto e si opera come stazione speciale per questo field day tutto particolare in QRP. Pensavo sinceramente peggio; traliccio da 15m in alluminio, dipolo full size per i 40m ha dato la sua performance buona.
QSOs locali (Vitaliano incluso, l'unico di voi a log) e qualche zona 1,2,6,8 e IS0. Per il resto stazioni spagnole, russe, inglesi con rapporti buoni per un QRP.
Il resto delle stazioni italiane erano coperte dal QRM fortissimo con fading.
IZ1OQU sentito sotto il rumore togliendo l'AGC alla radio.
Ho operato fino alle 21.30 locali in 40m senza fretta di fare numero. Ho fatto alcune prove in 80m ma ho sbagliato tipo di antenna. Se uscivo anche qui con un dipolo full size era meglio.
Qualche QSO ha però necessitato di continue conferme e correzioni di call, ma il p/QRP giustificava la fatica.
Confermo il casino in banda, tanti che si parlavano sopra dai 7.080 ai 7.090.
Comunque l'esperienza di farsi i 40m di notte in portatile mi è stata nuova, ne è valsa la pena. Vorrei provare gli 80m in maniera più seria dato che cove ero lo spazio per un dipolo o una end fed anche per i 160m ci poteva stare...
Molto simpatico il collegamento con EA3: 600W <-> 5W 59+ vs 54 con annessi complimenti per l'attività /p. Stessa antenna a +/- 5m di differenza di altezza.
Ricevere dei complimenti per la fatica o la testardaggine son sempre gratificanti per noi QRPisti.
Ho notato un marginale buco propagativo tra la mia provincia e tutte le zone del resto del nord e centro Italia, forse per il set-up non ai canonici 1/4 d'onda di altezza, poco atto al NVIS. Errore mio nel aver voluto "giocare" e stendere tutto il traliccio.
Comunque mi son divertito, a fine serata mi son recato nel mio covo (pub di Thiene) con cui mi ritrovavo con qualche amico OM per una bruschetta del tipico formaggio della cima attivata e una birra. Per festeggiare nel mio piccolo la bella esperienza fatta.
 

P.S: non è la prima volta che opero in /p in contest da questa cima, l'ultima volta quest'estate, però sempre in VHF & up.
Se ho la possibilità tecnica mi piacerebbe provare qualche altra cima in notturna quando c'è la luna piena, sulle stesse bande e ben attrezzato.
Almeno per fuggire dal noise cittadino e farsi qualche bella esperienza!

PARCHEGGIO ALBERO VERDE/GRUENER BAUM

Mt. 1340 – JN56oo

9 ottobre 2015

In3rye – in3ryv

 

Venerdì 9 ottobre 2015 mio padre in3ryv Sergio ed io siamo stati al parcheggio che si trova pochi metri dopo l’Hotel Gruener Baum, nella zona di Verano.

Abbiamo programmato questa uscita per il Diploma QRP/P per provare alcune antenne in vista del Field Day, che si terrà il 22 ottobre p.v..

Purtroppo la propagazione non era molto buona ed al log abbiamo messo complessivamente 8 QSO, collegando i seguenti paesi: Spagna, Creta/Grecia, Turchia, Italia, Olanda, Germania e Russia.

Abbiamo comunque effettuato tutte le prove che avevamo programmato e trascorso un bel pomeriggio radio all’aria aperta.

ALPENROSE – AVELENGO

mt. 1323 – JN56op

02/10/2015

In3rye – in3ryv

 

Venerdì pomeriggio 2 ottobre con mio padre abbiamo attivato per il Diploma QRP/P la referenza Alpenrose, che si trova nella zona di Avelengo (Bz) in JN56op.

Arrivati sul posto abbiamo montato la ns. morgain 20 – 40 metri che abbiamo auto costruito e tarato qualche tempo fa in giardino, usando per il fissaggio un comodo steccato. Quindi visto che faceva freddo e minacciava pioggia, abbiamo installato la stazione in macchina, ovvero il ns. Yaesu FT 817 con l’accordatore LDG Z817. Come alimentazione abbiamo utilizzato una piccola batteria da moto.

Abbiamo lavorato in 20 e 40 metri, mettendo al log 11 QSO ed i paesi collegati sono stati l’Italia, Scozia, Ucraina, Belgio, Repubblica Ceca, Olanda, Polonia e Lituania. Poi verso le 16:30 il meteo è peggiorato ed ha iniziato a piovere forte e quindi abbiamo smontato velocemente tutto.

E’ stato un pomeriggio radio interessante: oltre ai QSO, abbiamo provato la ns. nuova antenna auto costruita e constatato che funziona bene.

CASTELMONTE

MT. 618 - JN66SC

30 agosto 2015

IW3SOX

 

Questa Domenica sono salito al santuario di Castelmonte con la famiglia, ho approfittato per fare qualche QSO e far lavorare un poco il palo pneumatico che era un bel po' che se ne stava fermo in magazzino con un dipolo tribanda della ECO Antenne.

 
La posizione era buona, la propagazione abbastanza decente e i corrispondenti non mancavamo ma un caldo atroce mi ha fatto desistere dal fare un'attivazione più lunga di un'oretta, la prossima volta devo organizzarmi meglio per trasmettere magari da una zona alberata e non da un parcheggio con il sole a picco e più di trenta gradi di temperatura!!!

ATTIVAZIONE ISOLA DI STROMBOLI - JM70OS

26/27 agosto 2015

II9ST/QRP - IT9JPW

 

Tutto nasce dagli accordi con l'Istituto MARENOSTRUM di Wildon in Stiria (Austria) che mi ha contattato per accompagnare il dott. Ermanno Brosch, che già avevo accompagnato sull'Etna per la preparazione della sua tesi nel 2013. Ho prontamente dato la mia disponibilità ed il giorno 23 agosto siamo partiti per l'isola di Stromboli.

Il programma riguardava la possibilità di effettuare collegamenti in HF/qrp dal cratere del vulcano e trasmissioni con normale potenza dalla residenza nel paese di Stromboli.

La prima amara sorpresa che mi si presenta è che proprio sopra la villetta a non più di 6 metri sopra c'era una linea ad alta tensione. Monto il tutto e su tutte le bande solo fruscio. Cosa fare? Avendo solo una batteria da 7 A il problema si faceva serio. Per fortuna avvo portato con me il pannello solare da 10 W.

Ripiego prontamente per l'attività in QRP sperando nella buone sorte e usando lo spazio libero dagli impegni con Emanno.

Attrezzatura: FT 450 rigorosamente regolato su 5 W (se no addio batteria da 7 A!), antenna canna da pesca autocostruita da un progetto di uno spagnolo: radiatore 4,10 mt, 4 radiali da 5,25 mt ed una bobina autocostruita con 30 spire ed un coccodrillo per tarare le due frequenze 20 e 40.

Le prove le faccio sulla spiaggia e con somma soddisfazione nei 20 metri non ho bisogno di accordatore (SWR 1:1).

Risultato:

53 collegamenti in 20 mt la mattina del 26

34 collegamenti in 20 mt la sera del 26

33 collegamenti in 40 mt la sera del 27.

In 20 mt l'antenna è una bomba! Ma anche in 40 non c'è malaccio.

Credetemi, l'esperienza fatta in QRP non ha paragoni!!

A risentirci presto, 73 da Marco IT9JPW alias II9ST

MONTE MINARDO

JM77KR - 1300mt

16/08/2015

IW9HPW

Nelle date di 15 e 16 agosto mi sono recato nel versante ovest dell Etna, precisamente a piano dei grilli, dove di recente è stato consegnato il rifugio all Associazione culturale "Etna e Dintorni" che si occupa di escursioni mountain bike e trekking.
il mio intento è stato di effettuare due giorni di mountain qrp, attivando prima il rifugio e il giorno seguente il Monte Minardo.
Entrambi, ricandenti nello stesso locator JM77KR, mi hanno permesso di passare due giorni di totale relax pernottando appunto nel rifugio gestito.
L'attività radio è stata gestita in maniera molto rilassata alternandola a delle pause e riuscendo nella tarda serata (dal rifugio) a collegare ben due stazioni statunitensi.
L attivita del Monte Minardo invece è stata piuttosto celere per il sopraggiungere della pioggia che dopo solo 30 minuti mi ha costretto a rientrare. infatti oltre alla pioggia dei temporali minacciavano ulteriormente.
La zona di Piano dei Grilli è facilmente raggiungibile risalendo dal centro abitato del Comune di Bronte, cittadina famosa per il suo magnifico pistacchio, attraverso una strada lastronata in pietra lavica che porta dritti alla piana, particolarmente frequentata da escursionisti fungaioli e bikers.

73 da IW9HPW
 

Contest Alpe Adria 144Mhz 

JN52TV

2 Agosto 2015

IZODXD/5

 

Anche quest’anno ho optato per il Monte Amiata in JN52TV per partecipare al contest Alpe Adria in 144Mhz. In un primo momento avevo scelto di operare dal Pordoi a quota 2950mt , facilmente raggiungibile in funivia in occasione delle vacanze estive, ma poi visto il tempo incerto e le difficoltà per spostarmi ed organizzare il pernotto in quella zona ho deciso di tornare all’Amiata.

I primi test in radio in 2 metri ho avuto il piacere di farli dal rifugio Ciampinoi a Selva di val Gardena in provincia di Bolzano a ridosso del Sassolungo a quota 2250 in occasione del Contest Apulia QRP il 19 di Luglio, una sosta veloce sul tetto panoramico del rifugio per provare l’antenna e fare una manciata di qso (5).

Alla fine della vacanza in Trentino il 1 Agosto riparto per riavvicinarmi al centro Italia , una sosta alla bella città di Mantova per salutare dei miei amici e nel pomeriggio si parte di nuovo per le ultime 4 oredi viaggio, che alla fine diventeranno quasi 6 causa bruttissimo temporale estivo e tromba d’aria che ha flagellato la Toscana in quella giornata di Agosto, alla fine l’arrivo nei pressi della cima poco prima di mezzanotte!!

Quindi Domenica 2 sveglia alle 6, anche se stanco e provato dalla giornata precedente l’emozione del contest è sempre grande!

Per fortuna il tempo era bello, ho impiegato quasi 2 ore per montare tutto e provare con l’amico iZØGVZ della sezione ARI PERUGIA di cui faccio parte.

Il SETUP di quest'anno: avevo 2 antenne, la 9 elementi F9FT e una 5 elementi autocostruita con dipolo gamma match che va alla grande (e lavora bene anche in 432 in terza armonica), commutabili direttamente dal FT-817 con il comodo menù interno 7.

L'alimentazione fornita da batterie al litio e 5W dell'apparato.

Come l'anno scorso le prime 4 ore sono andate benissimo, collegando molte zone d’Italia e diversi stranieri sempre considerando l’esigua potenza in gioco.

Purtroppo le ultime 4 ore una desolazione totale a parte il qso con il ceco OM3RM, a circa 740KM.

I segnali erano ottimi e mi copiavano bene, solo che l'attività si è poi fortemente ridotta e probabilmente molti OM del Nord preferiscono puntare le loro antenne a Nord Est anziché verso Sud. Alla fine 72 QSO: 9 in meno dell'anno scorso; comunque nonostante tutto sempre una bella esperienza!

Visto il gran caldo che faceva a Perugia, la mia città natale, ho deciso insieme a mia moglie di fermarmi altri 2 giorni ed il giorno 4, con la sola antenna 5 elementi, mi sono recato alla cima estrema dell’Amiata sopra dei massi distanti circa 20 metri dalla Madonnina in cima, per non disturbare, con le mie chiamate, il luogo di culto e da li ho effettuato altri 17 QSO, collegando la Sicilia e le zone 1-2-3-9A e 3 QSO in 20 metri, con un piccolo stilo.

Insomma, cari amici, l’attività in portatile, anche se a volte un po’ faticosa, regala grandi soddisfazioni e soprattutto è incredibile cosa si riesce a fare con potenze esigue da 1 a 5W, recandosi in alta quota.

Spero vivamente di riuscire ad attivare, sempre in 144, altre cime della mia regione Umbria in occasione dei prossimi appuntamenti radiantistici che rimangono nell’ultimo periodo estivo.

Ringrazio infine lo Staff e i Soci della Sezione ARI di Perugia per avermi supportato nell’impresa e gli amici del Mountain Qrp Club e Sotaitalia che manifestano sempre entusiasmo ed apprezzamenti per la mia, se pur discontinua, attività in portatile.

I migliori 73, Sergio IZØDXD

Alpe Adria 2015, ancora QRP

JN54FF

2 agosto 2015

IK5AMB

 

L’Alpe Adria è un contest al quale partecipo da anni: ho iniziato tanto tempo fa come SWL, come secondo operatore di mio padre I5MMC e al conseguimento della licenza ho cercato di essere presente compatibilmente con gli impegni di tutti igiorni.  Il periodo dell’anno è quanto mai propizio ... raramente il WX ci “gioca contro” e quindi alla buona propagazione tipica dei mesi estivi, si aggiunge lagrande partecipazione di OM attratti da quanto sopra e dalla formula della gara, che accendono quindi la radio, sicuri di divertirsi.

Questo contest è quindi uno di quelli che segni sul calendario ad inizio anno con un bel cerchietto rosso! (hi) che, mentre pensi al set up, provi ad immaginare di poter raggruppare più amici per fare qualcosa in gruppo sia dal punto divista radio cheda quello conviviale .

Avvicinandosi alla data però ti rendi conto che il gruppetto non si costituisce e che quindi devi ridimensionare le idee più ardite .... ti devi dimenticare le vette più alte, quelle che necessitano di ore a piedi con zaino carico a favore di posti più agevoli.

Questa premessa per dire che alla fine la decisione ricade per il “mio posto” sull’Appenino in JN54FF (LU), quello dal quale solo pochi giorni prima avevo partecipato all’ Apulia QRP Test, con una piccola variante .... quella di salire nel punto più alto (aperto su 360°) con una piccola camminata a piedi che essendo appunto breve poteva essere ripetuta più volte per portare sul il materiale .

L’idea iniziale era quella di arrivare in zona il sabato, portare su una parte del set up (pensavo di montare 2 antenne accoppiate), e poi la domenica mattina completare il montaggio e iniziare il contest riposato ..... questo proposito è “saltato” a causa del brutto tempo che si è scatenato improvvisamente sabato mattina, ed il viaggio anticipato non l’ho fatto!

Quindi tutto rimandato alla domenica mattina, partenza alle 6.30 locali ..... nel frattempo mi ha confermato la presenza Silvano IU5ATB, ci incontriamo durante il percorso verso nord e assieme facciamo la tradizionale colazione dall’amico al paese di S.Pellegrino in Alpe ..... ci rendiamo conto di essere un po in ritardo sulla tabella di marcia e quindi ci carichiamo del materiale necessario per il contest; sono necessari tre viaggi a testa e, nonostante il “ripiegamento” sul sistema ad una sola antenna, iniziamo il contest con circa 40 minuti di ritardo! Set up per questo week end : Yaesu FT290 un po energetizzato per avere 5w, antenna 8 elementi LFA , 2 batterie delle quali una dedicata al PC .

La giornata è molto bella, i temporali del giorno prima hanno ripulito l’aria in quota, la temperatura molto gradevole, ma dobbiamo subito montare un ombrelle parasole per proteggerci e vedere meglio lo schermo del PC ..... I QSO sono subito numerosi , tanti OM non ci sentono (dimentico che sono QRP !!), ma le ore scorrono via piacevoli. Nel frattempo Silvano (che deve rientrare causa QRL) è avvicendato da Mauri IZ5OVP mentre Carlo IK5DHM, che contava di essere con noi dalla tarda mattinata, ci avverte che a causa dei grossi problemi causati nella zona del suo QTH (Firenze) dal fortunale della sera precedente, non sarà dellapartita.

Nel pomeriggio, dalle valli a nord della nostra postazione, comincia a salire una certa nuvolosità .... se da un lato la temperatura ne guadagna assai abbassandosi, cominciamo a temere la pioggia ...... a volte qualche goccia si materializza sul tavolo ......stavolta però la fortuna ci assiste e riusciamo a completare il contest con uno score di 180 qso edun ODX di 834 km . Nonostante la poca potenza abbiamo tenuto una bellamedia di QSO nelle prime ore, pensavamo a quel punto di superare quota 200 ..... poi andando avanti il numero (e la qualità) son progressivamente calati di pari passo con la propagazione, ma certo non è un commento di delusione (ci mancherebbe!!), solo di cronaca dellagiornata .

Alle fine del contest ci aspettavano i soliti 3 viaggi a testa, le nuvole sulla testa sempre più nere e incombenti ..... quindi smontaggio velocissimo e altrettanto rapide discese con il materiale con la pioggia che si è materializzata negli ultimi metri dell’ultima fatica..... una vera fortuna!

Ora attendiamo i risultati, anche se la soddisfazione c’è stata da subito per la giornata con la radio, per il contesto, per il fatto che sono stato supportato da Silvano e Mauri.

ALPE ADRIA DALLA VALCANINA (LI) JN53HC

2 agosto 2015

 IK0BDO/5

 

Domenica 2 Agosto, di buon ora ..... Oggi c'è il Contest Alpe Adria 144 Mhz, ed io non posso mancare al dovere di passare un po' di punticini agli amici che gareggiano sul serio.

Infatti, sia per il trascorrere degli anni, che ti fanno pesare un contest fatto per intero, e sia peril fatto che partecipando in QRP sai già in partenza che in un contest trafficato come questo non ti puoi permettere di chiamare, ma solo rispondere, se ci riesci ... io ho modificato da tempo il mio modo di partecipare a queste gare.

Mi do un obbiettivo, diciamo di raggiungere i trenta QSO, ( e sapeste quanto questi pochi QSO mi pesino ..) e raggiunto questo numero smettere.

Questo fa si che nella mattinata me la sbrigo e posso rientrare i famiglia per il pranzo.

Nelle Classifiche Ufficiali dei contest sono sempre oltre la metà, verso il fondo, ma nella Classifica del Diploma QRP Portatile, per il fatto che essa è annuale, mi trovo spesso scomodamente in testa, almeno fino ad oggi.

Questo non mi piace per niente, primo perché potrebbero correre voci malevole, che noi del Consiglio ci organizziamo i Diplomi per vincerli, e secondo perché mi rendo conto che ben poca gente ha capito lo scopo di questo Diploma, che nella sua semplicità attuativa è di una “comodità” unica.

Se riesco a convincere qualche collega, incontrato in gara, ad inviare il suo log, certamente più ricco del mio, allora si che la Classifica del Diploma rispecchierà gli effettivi valori degli OM incontrati.

Ma torniamo a Domenica 2 Agosto.

Mi reco con la macchina nello spiazzo già sfruttato negli anni passati che, malgrado la sua modesta altitudine, ha una discreta apertura. La strada ( in effetti un tratturo che non si può nemmeno chiamare strada sterrata ) è più rovinata di sempre. L'indicatore ESP dell'auto che lampeggia pericolosamente, ogni volta che una delle ruote motrici “va a vuoto”. Ma in un modo o nell'altro raggiungo la postazione, monto la nove elementi ed inizio a rispondere alle tante stazioni in chiamata.

Chiudo alle 11,30 locali con 30 QSO a log; tutti italiani tranne tre Sloveni.

Miglior collegamento IT9IPQ in JM78SG, a 679 Km

Tutto qui: alle prossime!

73 de Roberto IK0BDO

 

Il mio Field Day WxM 2015

SAN PELLEGRINO IN ALPE 

MT. 1700 - JN54FF

19 LUGLIO 2015

IK5AMB

La passione per la radio naturalmente va temperata con i vari impegni che, di volta in volta, si presentano... siano essi di lavoro, familiari e di altro genere. In particolare per noi della Sezione ARI di Lucca, negli anni passati, la data del Contest Apulia QRP cadeva esattamente con una radioassistenza ad una manifestazione sportiva e che impegnava anche tutta la notte .

Impossibile quindi pensare ad essere presente in radio e mi rimaneva solo ascoltare i

racconti degli amici, di leggere i commenti dei partecipanti sui forum oppure quelli a corredo delle classifiche finali ..... lettura con malcelata sensazione di invidia hi hi

Nel 2015 , fortunatamente per me , non c’è stata la sovrapposizione e quindi rally e Apulia in due week end differenti ..... e, a distanza di mesi la voglia di partecipare comincia a crescere. L’ultima settimana prima del contest è passata conil pensiero ai preparativi ... la voglia era quella di coinvolgere anche altri amici e magari fare un’uscita a piedi anche se la fatica settimanaleal QRL e la forma fisica precaria non lo avessero consigliato, magari una scarpinata poco impegnativa .... decido infine di .... non decidere , caricare anche il materiale per le camminate e poi all’ultimo momento prendere una direzione o l’altra.

La domenica mattina alle 07.00 locali, al momento della partenza sono solo e quindi imboccando la valle del Serchio in direzione nord, prendo la decisione di recarmi al mio solito posticino nei pressi di S.Pellegrino in Alpe (LU) a1700 mt di altezza.

Dopo circa 70 Km di viaggio la sosta dall’amico gestore del bar del paesino : Colazione con specialità locali e chiacchierata con gli amici sono l’immancabile prologo di ogni contest e le tradizioni non vanno interrotte!

All’arrivo in postazione mi rendo conto che anche stavolta sono in ritardo rispetto all’inizio

gara e cercando di andare in vetta all’alpicella che domina la zona con tutto l’occorrente perderei troppe ore di contest .... La giornata in città era caldissima e afosa , li a 1700 mt era caldo ma ventilato e quindi decido di partecipare in maniera “comodosa” dal furgone che con le porte aperte garantiva una temperatura veramente gradevole.

Rapidissimo il montaggio del set up .... Yaesu FT290R , batteria e antenna 8 elementi LFA

.... realizzo subito di aver dimenticato la “chiamata automatica” (chissà in quale cassetto l’ho dimenticata!!) faccio “spallucce” .... poco male , si partecipa in maniera “old style” sforzando le corde vocali , vedo con piacere che invece avevo caricato il pc, che non avrei usato (naturalmente)  in caso di camminata , ma visto che c’era, avvio il software di IZ5HQB e inizio le chiamate . Qualche piccolo problemino al microfono della radio al quale, all’inizio, non funzionava il PTT , poi dopo qualche decina di minuti tutto è and

ato a posto .... segno che non usavo da troppo tempo il 290 !!!!

La giornata è andata avanti in maniera gradevole , qualche buon DX (IT9TVF odx con

715km) , qualche bella puntata verso 9A (doveva esserci un altro contest in quella direzione) e diversi QSO con amici che diversamente da me erano saliti a piedi nelle loro postazioni .

Ho chiuso con 56 QSO , un numero che non so dire se importante o scarso con 3 watt ,

vedremo le classifiche.... un poco di sorpresa invece per aver collegato poche stazioni che davano moltiplicatore, dai racconti degli amici che avevano partecipato in passato mi ero fatto un’altra idea, ma in ogni caso rimane il fatto di aver fatto radio, di essermi goduto la postazione e le sue peculiarità metereologiche molto apprezzate dopo settimane di canicola cittadina.

Spero di poter partecipare in un futuro molto vicino ad una attività con la radio nello zaino!

73 de Iacopo IK5AMB

ARI Lucca

19° APULIA VHF QRP TEST edizione 2015

Monte S. Angelo in Arcese

Mt. 598

19 luglio 2015

IZØMVQ – IZØMTR

 

 

Giornata non buona per il forte caldo sofferto, nel salire sul Monte S. Angelo in Valle Arcese 598 metri, (Referenza Watt x Miglio I/LZ-059) ho accusato un calo di pressione e sudorazione eccessiva, per fortuna che  non ero solo ma con l’amico Roberto IZØMTR che mi ha supportato e aiutato a salire, arrivato in cima al Monte ci siamo subito organizzati con la copertura che ci ha aiutato molto durante la giornata, per quanto riguarda i collegamenti non abbiamo brillato sia per la propagazione sia per il caldo che ci toglieva il respiro non avevamo neanche la forza di parlare, collegamento sofferto sia con la zona 1 che zona 5. Le condizioni di lavoro ovviamente il fido Y817ND, batteria 7ah e antenna 9 elementi. Alle 15.00 sfiniti e senza acqua, abbiamo raccolto le nostre cose, in fretta, sotto il sole cocente e siamo scesi, anche per cercare un po’ di refrigerio nella vegetazione, arrivati sulla piazza di Tivoli ci siamo appropriati della fontanella per rifocillarsi, cosa meravigliosa!!

Un saluto particolare alle stazioni che ci hanno collegato e non, “I QRP Club e al Mountain QRP Club”.

IZØMVQ – IZØMTR

Field Day WxM 2015

Poggio al Pruno JN53IG

19 luglio 2015

IK0BDO/5

 

Per il nostro Field Day, e per l'Apulia QRP Test, ero indeciso su quale altura recarmi, scelta nell' ottica di una partecipazione anche al Diploma QRP Portatile.

Fra una in JN53HJ e una in JN53HC, due cime toscane nella zona delle Colline Metallifere, la scelta l'avrei fatta all'ultimo momento, ma ero molto più propenso per la prima che, visitata molti anni addietro, perché mi aveva consentito il mio miglior risultato in QRP portatile, ben 97 QSO in 144 Mhz in occasione dell' Alpe Adria del 2008.

Avevo, però, fatto “i conti senza l'oste”, come si dice, e di Murphy in particolare.

Quando si sceglie una località, per effettuare un'uscita in portatile, occorre sempre sincerarsi circa la sua raggiungibilità.

Dopo aver raggiunto, la mattina di domenica 19 Luglio l'inizio della sterrata che porta in cima , ho trovato, a differenza del passato, la sbarra chiusa, e con tanto di lucchetto.

Occorreva quindi ripiegare su qualche altura, sufficientemente aperta, nei paraggi.

Ho girovagato per oltre un'ora per le alture della provincia pisana, senza risultato.

Hi dovuto ripiegare su un'altura già visitata in passato, anche se non eccelle per via dei ripetitori  installati nello stretto spazio sommitale, e che limita notevolmente i collegamenti a noi che ci sistemiamo accanto.

Ho raggiunto la postazione con già oltre 110 Km sulle spalle ed in ritardo rispetto all'inizio dell' Apulia QRP Test. Montate in fretta le poche cose, e sotto un sole talmente cocente da scoraggiare persino la opolazione africana, ho iniziato, con un ottimo pile-up, tanto da far supporre di poter raggiungere un discreto risultato.

Ma qui, in aggiunta, un altro tiro di ... Murphy: latemperatura ambiente nell'abitacolo della

macchina.

Malgrado l' 817 fosse coperto dal classico pezzo di carta bianca, la sua temperatura, con il passare del tempo, aumentava considerevolmente. Quando ha raggiunto la zona di pericolo, l' 817, piuttosto che soccombere, ha deciso di auto-ridursi la sua potenza di uscita, con il risultato, verso mezzodì, di non riuscire più a trovare nuovi corrispondenti. E dire che, la prima ora, era andata decisamente bene.

Solo 27 QSO, contro la media di 50, di quanti hanno potuto operare per l'intero periodo dell'evento ed in buone condizioni operative .

Sono comunque soddisfatto, e sapete perché ? Perché a casa, ad apparato freddo, l'ho provato su un carico fittizio, riscontrandone la perfetta regolarità di funzionamento !

Quindi mi consolo: poteva andare peggio.

Alle prossime.

Roberto IK0BDO

MONTE CORNO

JN55ST mt.1383

20/06/2015

IZ3WEU

Apparecchiature/attrezzature:

FT817ND

Batteria litio 25Ah 11.1V

Antenna 5 elementi 2m 9dBi

Antenna verticale su mezzo mobile di 2m + accordatore-

 

In occasione del contest 9A QRP test ho voluto fare un'uscita per partecipare all' evento e testare e spolverare le mie antenne che di solito uso nel mio QRA o in portatile da perecchio tempo. Diciamo che la mia 5 elementii 2m è diventata una "cariola". Smontata, rimontata un sacco di volte, solo perchè tra il portatile e il fisso è l'antenna a cui ci son molto legato, non per i DX ma per la sua presenza quasi maniacale ad ogni evento o attivazione. Antenna autocostruita sulle mie esigenze e sempre presente dappertutto. La chiamo pocket size perchè estremamente ridotta nelle dimensioni, solo 50cm circa da smontata, totalmente in alluminio e con balun al dipolo in RG58. Dopo aver sentito che in 6m esisteva un'altro contest mi son buttato a capofitto, accordando alla bene e meglio la verticale HF sulla mia Panda. L'accordo l'ho dovuto eseguire a 20m per avere SWR minimo in 6m. La cosa anche se di ripiego ha fatto il suo effetto, purtoppo l'accrocchio in caso fortuito ha fatto i suoi bei QSO in maniera eccelsa, tranne per una stazione QRO che non ci sentiva minimamente. Purtoppo per la propagazione in ES chiusa abbiamo fatto dei bei QRB in 2m e 6m. I classici 250km a cui questo setup è abituato, anche con S59+20 sullo skip più lungo (basta puntare bene la direttiva). Per il puntamento iniziale e finale abbiamo cercato una stazione molto bassa, puntata per bene e poi ho lasciato l'antenna ferma su tale direzione 9A, i buoni DX sono usciti da soli. anche per "causa" del cavo usato: AIRCELL5 da 5m. Di più performante in casa non abbiamo come compatibile con l'RG58... Purtoppo sembra un "fil di ferro", srotolarlo e darci una flessibilità è abbastanza inusuale ai classici cavi HF a cui siamo abituati.

Però diciamo che mi son divertito anche se i due contest erano abbastanza "noiosi", un sacco di chiamate ma poche stazioni collegate nel raggio dei 250km, mettici la propagazione e la voglia di fare...

In 6m i primi 30 min sono stati impegnativi ma dopo passato tale tempo, noia assoluta. ho spento la radio e son ritornato alla mia famigliola.

73 de IZ3WEU
 

APPENNINO PISTOIESE

JN54LB alt m.1250 slm, 

attivazione  in HF

13/06/2015

IK0BDO

 

Provata una prima volta, a livello mare,  la mia nuova Windom, che dovrebbe coprire i 40, 20 e 10 metri, ho voluto, sabato13 Giugno, verificarne l'efficienza in una zona aperta, in montagna, nell' Appennino Tosco-Emiliano.

Premetto che questa è stata la mia prima esperienza in QRP HF e quindi non ho punti di riferimento.

Raggiunta l'area caratterizzata da una discreta apertura e disponibilità di alberi ai quali appendere gli estremi della filare, ho iniziato subito a vedere quanto diverse, ma anche più complesse, siano le attività preparatorie per la scelta esatta del luogo dove operare, in HF rispetto alle VHF.

La mia scelta sul come supportare il palo, in QRP Portatile, era la stessa delle VHF: un supporto a “V” rovesciata, una sorta di gancio di plastica avrebbe supportato, tramite la maniglia della portiera anteriore destra dell'auto, il collare attraverso il quale sarebbe passato il palo.

Una soluzione praticissima in VHF, sperimentata più volte, per sorreggere  piccole o  lunghe Yagi, e persino sistemi sovrapposti, per 144  432 Mhz.

Questa volta, il palo estendibile leggerissimo, che è uno di quei praticissimi manici estendibili da 1,70 m, di quelli usati per sistemare gli abiti negli armadi, è stato prolungato con una canna da pesca da tre metri, con l' RG58 che la attraversa e che termina con quei connettori maschio ( da alimentazione a 12 V ), che si trovano nei negozi di Elettronica.

Il Balun della Windom termina, appunto, con un connettore femmina “gemello”.

In HF, la cosa si è dimostrata più complicata del solito, almeno per quanto riguarda la scelta esatta della posizione di parcheggio dell'auto. Ho dovuto scegliere la posizione dell'auto in modo tale che i due bracci della Windom, di differente lunghezza, si trovassero in una posizione idonea per essere poi attaccati ai rami dei faggi.

Ho dovuto dapprima stendere il filo sulla strada, e quindi spostare la macchina in modo tale che il vertice del palo di sostegno si trovasse nel punto adatto, affinché gli estremi della filare potessero essere agganciati idoneamente.

Con un po' di spostamenti avanti e indietro, la cosa è poi riuscita:  il lato lungo dell'antenna è stato fissato a un ramo e, quello corto, il cui cordino terminale, legato ad un legno è stato  poggiato a terra, in modo che il conduttore terminasse ad un paio di metri dal terreno.

Acceso l' 817, in quaranta metri, ho trovato segnali subito molto forti, anche se non strepitosi, ma appena provato ad irradiare il primo “ooola” ho notato che non superavo la metà delle “tacche” dell'indicatore di potenza. Sarà uscito più o meno un watt. Non avevo con me né un wattmetro e né, tanto meno, l'accordatore. Ero certo che la Windom si sarebbe comportata come a casa, con un ROS, quindi, più che accettabile, ma qui le cose andavano in modo diverso.

L' ALC, condizionato da un ROS ben più elevato, mi stava punendo, e anche seriamente !

Tre soli QSO, in quaranta metri, e tutti grazie alla tenacia dei corrispondenti, l'ultimo dei quali, Giuseppe IN3RYE, chiamato appositamente via cellulare, mi ha permesso il terzo indispensabile QSO, necessario per validare l'attivazione QRP Portatile.

Conclusioni ?  Deludenti, ma necessari per capire cosa occorre fare in HF per rendere possibili e di soddisfazione le nostre esperienze.

La banda dei 40 metri, da me scelta espressamente per poter fare collegamenti a livello nazionale, è letteralmente invasa da attivatori dei Diplomi più vari, certamente non in QRP, considerati i segnali,  e da  “salotti” in QRO, dove il livello audio degli apparati era mantenuto, di conseguenza, basso. Passare non è assolutamente facile. Se si è in SBB, i cinque watt dell' 817 vanno sfruttati tutti ...

Credo che una analoga cosa accada ai colleghi che approcciano le VHF e UHF dove, se per me tutto sembra semplice, da chi non ha esperienza nelle bande alte sento dire che esse sono buone solo per i QSO via ripetitori.

Io, al contrario, ho ancora  tutto da imparare, nelle attività HF QRP Portatili.

73 e buone attivazioni a tutti.

Roberto IK0BDO

BOSCO GUIZZA (VI)

mt 405 - JN55ro

02/06/2015

IZ3WEU

Martedì di festa siamo partiti in compagnia Chiara IZ3ZUH della mia compagna e di mio figlio Riccardo per una passeggiata presso i promontori collinari di Castelnovo, per una uscita tranquilla con la famiglia.

Alle 14.00 eravamo già nel luogo, prescelto durante la salita, seguendo il punto più alto presente. Purtoppo la cima non è segnata nelle cartografie perchè quasi sconosciuta.Tale cima è a tutti gli effetti una località, forse una delle poche dove si può considerare un antico vulcano, tutto il pietrame e la terra era di colore nero. Tale verità c'è stata data da alcune tabelle presenti in loco, indicante le sciare laviche antiche.

Ho fatto circa 7 QSO in HF e VHF FM per esser ON AIR durante il riposo pomeridiano della mia famiglia. Un QSO locale con IU3ETL, su appuntamento per un breve saluto. Ma con la pochissima propagazione abbiamo faticato parecchio. Però tutto sommato abbiamo fatto la nostra attività senza strafare. Anche senza propagazione il QRP riescie a farsi sentire.

73 de IZ3WEU

AVELENGO DI SOPRA (BZ)

mt. 1534 - JN56op

01/06/2015

IN3RYE - IN3RYV


 

Lunedì 1° giugno 2015, con mio padre in3ryv Sergio abbiamo attivato per il Diploma QRP Portatile un bellissimo punto panoramico in JN56op a quota 1534, che si trova tra il paesino di Avelengo di Sopra e Falzeben.

Abbiamo lavorato con il ns. Yaesu FT 817 in 20 e 40 metri, essendo le uniche bande aperte e come antenne abbiamo utilizzato una canna da pesca dell’altezza di 10 metri circa ed una direttiva portatile della ECO Antenne.

Complessivamente abbiamo messo al log una ventina di QSO, collegando i seguenti paesi: Finlandia, Italia, Germania, Norvegia, Turchia, Serbia, Croazia, Spagna, Bulgaria, Portogallo, Creta, Ucraina e Bieloriussia. Bellissimo il QSO con IZ8UDQ!!!!!

E stata una bellissima giornata radio.

MONTE FINONCHIO

mt. 1603 - JN55nv

01/06/2015

IZ3WEU

L'attivazione è stata fatta dalla referenza WXM TN-019

Salito alle ore 10.00 sulla cima e posizionatomi sul solito promontorio delle volte scorse (è già la terza volta che opero da questa cima) ho fatto alcune prove sul rendimento della mia antenna MFJ1979 in 40m. Inoltre alcune prove del voice keyer (vedi foto grande, con il FT817 in TX automatico) andate a buon fine. Rodaggio per la batteria da 25Ah litio.

Purtoppo ho sentito Giuseppe IN3RYE (vedi attivazione sopra) che in 20m chiamava e faceva un QSO con segnale 21. Non ho tentato il QSO perchè incollegabile. A parte questo QSO ho collezionato QSO degni di nota in 40m. Inoltre un'altro QSO, credo il più a breve distanza mai fatto in 20m da una cima vicina (1-2 locator a fianco), con IK3ITV.

Il panorama accludeva moltissime cime già attivate in passato. La propagazione non era pessima ma in calante degrado. Il meteo: muvoloso con forti pioggie verso le cime pedemontane.

La cima è anche occupata da ponti ripetitori telefonici e televisivi. Non ho rilevato problemi di sorta in frequenza.

http://it.wikipedia.org/wiki/Monte_Finonchio

73 de IZ3WEU

MONTE RINATU

mt. 1509 - JM77NR

31/05/2015

IW9HPW

Ref. sl-030 Monte Rinatu
l'attivazione di Monte Rinatu 1509 è sicuramente un attivazione che ritengo fra le più interessanti e che mi ha un pò colto alla sprovvista per la complessità del territorio che per me, trovatomi alla prima volta, mi ha posto a parecchie incognite sul sentiero da percorrere.
Infatti la cima è raggiungibile da due possibili accessi, quello scelto da me è stato il più lungo che attraversa in salita il bosco della Cubania, particolarmente bello, e vede nel suo passaggio la caserma o rifugio forestale della Cubania.
Il sentiero in realtà per la sua prima metà si svolge sulla regia trazzera forestale che segue fino alla base del cratere e s interserca passando da casa del Fanciullo fino ad uscire più a nord sulla strada Mareneve.
Particolarmente frequentata da bikers, nella parte successiva si distacca con un sentiero, per soli escursionisti, sempre in salita che si fa sempre più fitto nella vegetazione.
l'ultimo tratto richiede un pò di pratica nell orientamento perchè il sentiero è poco visibile e per nulla segnato, infatti è facile ingannarsi e proseguire per altre direzioni, una tra queste segue fino alla parete della valle del Bove regalando un panorama ed un contatto quasi diretto con le recenti colate laviche.
raggiunta la cima in circa 90 minuti di salita e piazzata la mia antenna verticale vedo subito una buona propagazione sui 20 mt e la mia 1/4 d onda autocostruita mi regala un bel po di qso europei.
Purtroppo il tempo limite a mia disposizione e le condizioni meteo che tendono a peggiorare m impongono un rapido rientro e non mi permettono di arricchire il mio log di tante stazioni straniere presenti.
All arrivo nell auto, infatti una leggera pioggia si manifesta confermando le mie previsioni.
 

73 de IW9HPW
 

MONTE AVENA

mt. 1450 - JN56wa

31/05/2015

IZ3WEU

Attivazione fatta su cima referenziata WXM VE-026

Con la mia famiglia siamo saliti da Pedavena, verso passo Croce d'Aune. Parcheggiata la macchina siamo saliti sulla strada carrabile e alla cima abbiamo piantato l'antenna verticale. Purtoppo mio figlio, sempre un combina guai ha combinato una grave marachella (si è sporcato le scarpe). Ho dovuto chiudere l'attivazione al 6° QSO per ritornare in auto, con la madre molto arrabbiata.

QSO fatti in 20m,17m,15m e 6m per la fretta a concludere, in circa 30min di attivazione con propagazione non aurea.

Questa cima è la 3° volta che la attivo. Purtoppo volevo attivarla come DReS ma ad occhio non c'erano le prerogative per inserirla come referenza, su internet non ho trovato molto ma il paesaggio è bucherellato da bombardamenti (tra qui dove mi sono appostato, su un cratere).

http://www.magicoveneto.it/Feltrino/Monte-Avena/Monte-Avena-Casera-dei-Boschi.htm

73 de IZ3WEU

PUNTA BAFFE

mt. 230 - JN44rf

30/05/2015

IZ1OQU

 

Ci sono giorni che si parte all'avventura senza farsi illusioni e alla fine si vivono esperienze che lasciano il segno. E' il caso di questa domenica, iniziata con le nuvole e poi caratterizzata da un sole pesante, in cui ho deciso di trasferirmi a Punta Baffe per visitarne la Torre, referenziata diploma castelli italiani come DCI Ge114. Con me c'è la fedele mountainbike e uno zainetto di attrezzatura radio, l'essenziale: f817, batteria, antenna bibanda e palo ultracompatto.

La trasferta da Chiavari mi richiede 2 ore, dapprima su asfalto fino a Riva Trigoso e poi su sterrato ben battuto fino a circa 500 metri dalla torre, dove bisogna scendere e spingere in salita tra affioramenti rocciosi. E' in questi frangenti che mi accorgo di aver bucato e sono disperato perché non ho il cambio. A una manciata di minuti dalla Torre non posso tornare indietro, perciò arrivo a destinazione e parcheggio affranto.

Fisso il palo da 10 metri ultracompatto al cartello segnaletico della sentieristica e mi impadronisco del gradone d'accesso alla Torre, unica fonte di ombra. L'antenna è una bibanda 20+10 metri, un dipolo verticale alimentato fuori centro. La condizione è scarsa, sono le 14:30 utc e a smuovere la banda dei 20 metri sono delle big stations che fanno a fatica S8-S9. Il poco movimento è generato da loro. Metto a log Algeria, Grecia, Turchia, poi mi sposto in 10 metri. Silenzio quasi tombale, a parte 1 sola chiamata a S4... Guardo sull'elenco country: Uruguay. Chiamo e mi risponde, ma mi riceve a fatica e sono costretto a ripetere il call. Mi passa 41, poi mi saluta rapidamente per far spazio ad altri. Sento che parla con altri italiani e passa a tutti più o meno lo stesso rapporto. Mi vanto dei miei 5w, poi scoprirò che sono valsi per 10.800 km di distanza. Un bel colpo che mi ravviva la giornata! Pochi minuti dopo, qualche kHz più in basso, arriva una stazione da S.Helena, in pieno oceano Atlantico. La situazione è interessante, dato che l'intera banda, a parte queste due stazioni, è vuota. Il segnale è nullo e sento che l'operatore risponde a chiamate a raffica da tutta l'Europa. Chiamo più e più volte ma non si passa.
A parte quest'ultimo insuccesso, il contatto precedente mi rievoca una vecchia attivazione WxM dal monte Gottero, in una giornata ventosa e soleggiata in cui la propagazione in 10 metri sembrava altrettanto chiusa e invece collegai l'unico operatore, Bob, dalle Isole Falkland.
Ritorno in 20 metri dove nel frattempo la propagazione s'è aperta verso Gran Bretagna e Germania e metto a log pure un genovese e un siciliano che mi ascoltano a fatica. A questo punto, per lo svago va bene tutto.

Un'ora e mezza mi è volata, son riuscito a concludere pure qualche contatto con 500mW e sono soddisfatto. Questa Torre DCI Ge114 va assolutamente ritentata in altri momenti della giornata: la sua posizione aperta sul mare a 180° può rivelarsi interessante, soprattutto per i collegamenti oltre Atlantico. Rientro spingendo il mezzo fino infondo all'imbocco del sentiero, dove "l'ammiraglia" viene a salvarmi.

MONTE ANCHETTA

mt. 375 - JN44PI

28/05/2015

IZ1OQU

Ore 12:00 partenza da Chiavari (Ge) con 10 minuti di autobus raggiungo la frazione Sanguineto e con altri 20 minuti a piedi circa sono in postazione.
La zona corrisponde al locatore JN44pi, appena sotto la cima del monte Anchetta, un rilievo a cavallo di più comuni (Chiavari, Zoagli, San Colombano, Leivi) della provincia di Genova da cui è visibile tanto il mare quanto l'arco appenninico (monti Caucaso, Ramaceto, Zatta, Aiona, Penna).
Poco sotto le ultime rampe prima della cima, un signore appassionato di trekking e vita all'aria aperta ha montato una modesta baita nel bosco, aperta per chi va a fare passeggiate e vuol prendersi una pausa al riparo dal sole o dalla pioggia, e ne tiene periodicamente pulita la piana dove occasionalmente qualcuno approfitta per fare una grigliata di carne. E' un posto tattico, che nel tempo ho imparato a raggiungere trovando le dimenticate scorciatoie che passano attraverso i terrazzamenti e i vecchi ruderi di collina, ma non è difficile da raggiungere da tutti i sentieri "ufficiali" principali.
Tutto attorno a questa baita c'è il bosco, un misto di macchia, castagni, frassini, ormai poco curato ma allettante per fissare antenne. La piana su cui sorge la baita è ospitale, protetta da un muretto a secco verso monte che spezza il vento. L'interno è caldo e nella bella stagione bisogna tenere porta e finestra aperta in balia di un po' di insetti, principalmente api e coleotteri.
Alle 13:15 circa ho finito di montare tutto: palo da 15 metri + antenna monobanda per i 20 metri e palo da 10 metri con dipolo per i 40 metri.
La propagazione?... Finita. Non si può parlare di silenzio ma attraverso l'altoparlante dell'817 arrivano vocine fievoli a S0.
Dopo diverso ribalzare tra le due bande, decido di restare in 20 metri. Smonto la roba per i 40 per aver meno lavoro a fine giornata.
Lentamente la situazione migliora e anche la fortuna mi assiste: passo diverse decine di minuti a far qso con alcuni operatori locali con i quali ammazzo il tempo e appena riesco ci infilo in mezzo qualche contatto europeo. Di più non c'è storia.
Si viaggia a 1 watt: con meno non riesco a farmi sentire, se non dagli amici di zona. Verso le 17:30 locali c'è una decorosa apertura verso nord europa ma il passaggio dal silenzio al baccano è piuttosto marcato e per assurdo diventa ancor più complicato farsi ascoltare. Gli ultimi tre contatti prima di smontare li riesco a portar via a fatica, tra strani pileup, alzando la potenza a 5 watt. Probabilmente il riaprirsi della condizione ha ringalluzzito un po' tutti, che ora si accalcano a chiamare anche verso country che normalmente sono considerati "la solita roba".
Alle 18:30 smonto: oltre all'orario comincio a patire il fresco della sera che, incredibilmente, in questa zona scende già per via del riparo degli alberi e del fronte del monte rivolto verso il sole. In un'ora circa a piedi sono di rientro in città.

Mi aspettavo che l'infrasettimanale avrebbe giocato brutti scherzi, ma volevo provare una nuova antenna che potrebbe rivelarsi decisiva per serate dx estremo. Direi che il giocattolo è all'altezza, mentre per la propagazione non resta che affidarsi ad altri orari o al ben più ampio ventaglio di possibilità date dal weekend.

Equipaggiamento:
FT817, batteria lipo 3c 4A, dipolo semplice x 40 metri, dipolo allungato verticale x 20 metri.

73 de IZ1OQU

SALTO DEL CANE 

mt.1480 - JM77MQ

22/05/2015

IW9HPW

Ref.0-28 Monte Salto del Cane.
In relazione all'attivazione del Monte Salto del Cane, ritengo questa un attivazione piuttosto facile poichè è possibile raggiungere in maniera agevole la base del cratere facendo uso del fuoristrada e successivamente a piedi una delle due dorsali percorrendo il sentiero che dal Rifugio Salto del Cane (appena ristrutturato) in basso porta fino a su circa 25 minuti a salire.
Buona la vista a 360 gradi con scarsa apertura a nord per via del cratere centraler, tuttavia il cratere presenta delle importanti caratteristiche naturali per la fitta presenza di Ginestre e per la varietà di Aviofauna stanziale.
l'attività mi ha permesso di operare sulla banda dei 20 mt con discreto risultato con la maggior parte dei qso a livello nazionale.

73 de IW9HPW
 

MONTE PIDOCCHINA

Contest Lazio VHF e UHF  JN54LB

alt 1250 slm 

19 aprile 2015

IK0BDO

 

Ecco la mia prima uscita in QRP Portatile del 2015, per la quale ho scelto ancora una volta una vetta dell'Appennino Tosco Emiliano, il Monte Pidocchina, in provincia di Pistoia.

Partiti da casa il sabato, e pernottato in albergo; la mattina, non appena la YL si è, finalmente, dichiarata pronta, e quindi assai in ritardo rispetto ad un orario adeguato per effettuare le operazioni preliminari per il montaggio delle antenne e apparecchiature, sono partito, ovviamente sotto la pioggia. Un classico per il Contest Lazio.

Lasciata la YL da un'amica, ho iniziato la salita verso la montagna.

Temperatura all'esterno dell'auto, in cima: due gradi, per fortuna non pioveva.

Appena fuori dall'abitacolo mi rendo conto di trovarmi in mezzo ad una tempesta di vento gelido.

Avevo portato con me più antenne: per i 144 Mhz la 7 Ultra-light, che uso per il WxM, la 9 Tonnà per il QRP Portatile, la 13 Elementi HM per i 432 e per, fortuna la quattro elementi per i due metri, quella che è sempre nel bagagliaio dell'auto.

Mi sono subito reso conto che sarebbe stata una follia assemblare la nove elementi, con quel vento gelido ed impetuoso.

Ricordo ancora una esperienza simile quando, in “gioventù”, io e Sandro I0JXX ci arrampicammo sul Monte Pellecchia (provincia di RM, circa 1300 metri) in inverno e, giunti in cima, dopo aver tentato di assemblare un'antenna simile, distrutti dal vento e dal freddo, rinunciammo e iniziammo nuovamente la discesa che era l'imbrunire. Ricordo che, sia io che lui, avevano difficoltà a muovere la bocca e le labbra e parlavamo entrambi in un modo incomprensibile …

Sulla Pidocchina, quindi, ho optato per utilizzare solo la quattro elementi, che si monta in pochi istanti.  Certo, bassa sull'auto, questa non mi avrebbe permesso gran che, ma la salute conta innanzi tutto, e specie alla mia età.

Un freddo davvero pungente … i pantaloni non mi proteggevano a sufficienza, e ho quindi vi ho indossato sopra anche quelli del K-Way.

 

Propagazione assai buona: HG, OK e 9A in quantità, ma loro andavano con il Kilowatt, mentre per me, che avevo a disposizione i soli cinque watt dell'817, era inutile provarci.

Ho collegato solo uno Sloveno, perché arrivava un po' più forte e quindi, per me, era collegabile.

Lì al confine, in JN66SF,  dal Matajur, FV-016, c'era Elio IW3SOX che arrivava sempre come una spada, meglio dello Sloveno.  E' stato un piacere, come sempre, scambiare due chiacchiere con gli  amici. Il Burian, il vento polare, tormentava anche lui.

Alle 14 iniziava la tornata dei 432 Mhz: rapida sostituzione della Yagi e via, altri quindici QSO che, aggiunti ai trenta del mattino, mi portavano ad un risultato che mi poteva soddisfare.

Smontato tutto, recuperata la YL a casa dell'amica, altri 400 Km e alle 21 ero a casa, a Pomezia.

COLLE RIPOLI

MT 520 - JN61JW

IZ0MVQ-IZ0MTR

CONTEST SEZIONI ARI V-U-SHF 2015

Anche quest’anno siamo stati presenti al Contest delle Sezioni; il programma era ben diverso, si doveva andare sul Monte S. Angelo in Arcese (598sml), postazione scoperta nei giorni prima del contest, fatta con l’amico Roberto (IZØMTR), ma a causa della pioggia il terreno era impraticabile, abbiamo dovuto ripiegare per Colle Ripoli 520sml, in auto, la postazione non era delle migliori, dalle mappe si puo vedere, praticamente una schifezza.

Siamo stati quasi tutto il tempo con il riscaldamento acceso per fare asciugare pantaloni, maglie e scarpe, un’esperienza da non ripetere, l’unica foto che Roberto mi ha scattato, mi trovavo in mutande con la radio e il computer.

73 da IZØMVQ / IZØMTR

PARCO DI MONTEVECCHIA – LC

MT. 404 - JN45QR

15/03/2015

IW2JAF RICCARDO

Domenica 15-03-2015 ho attivato il parco di Montevecchia situato in provincia di Lecco. Altezza 450mt, locator JN45QR

Intorno alle 14,30 mi sono recato in cima alla collina in auto e ed effettuata la attivazione con radio baofeng UV5, 4W, alimentazione a batterie. Come antenna ho utilizzato un dipolo verticale bibanda auto costruito su progetto di VK2ZOI   http://vk2zoi.com/articles/dual-band-half-wave-flower-pot/

Tempo brutto, coperto. Poi verso le ore 16 ha iniziato a piovere e ho smontato tutto. Collegato solo IK2RZX in zona Como confine Svizzero. Giornata non ideale per questa attività, ma ero curioso di provare in esterno sia la antenna che il palo e ancoraggio all’auto di mia realizzazione. Il tutto ha funzionato meccanicamente a dovere. Il rendimento dell’antenna invece è ancora da provare con più calma, però mi sembra decisamente soddisfacente. Antenna super economica da realizzare, poco ingombrante e molto leggera.

Nelle prossime settimane riproverò.

Allego alcune foto della zona, della staffa da “ruota” per il palo e dell’antenna

PASSO LAVAZZE’ (TN)

mt. 1808 – JN56RI

23 gennaio 2015

in3rye – in3ryv

 

Venerdì 23 gennaio 2015, IN3RYE Giuseppe e IN3RYV Sergio hanno attivato per il Diploma QRP/P il Passo Lavazzè (mt. 1807- JN56RI). Ecco cosa relazionano:” Abbiamo lavorato in 15-17-20 e 40 metro, mettendo al log 8 QSO e collegando l’Italia, Francia, Svizzera, Ucraina, Algeria. Il QSO più “bello” è stato con IK0BDO Roberto, che ha avuto la pazienza di ascoltarci in tantissimo QRM.

Come attrezzatura abbiamo utilizzato il ns. Yaesu FT 817, una batteria esterna, l’accordatore LDG 817 e l’antenna Proxel 5 Band, collocata sul tetto della ns. auto”.

MONTE PRIMO

mt. 1365 - JM77ms

6 gennaio 2015

iw9hpw Michele

Giunto con l autovettura sulla strada posta in prossimità dei due Monti ( Primo, Secondo) riesco a lasciare l'auto un po distante dal punto d'ingresso poiché innevato ai margini della strada. Da li percorrendo circa un kilometro su strada asfaltata si giunge sul sentiero che in meno di un km di salita mi porterà fino alla cima ove si trova un piccolo rifugio chiuso di pertinenza della Forestale atta al monitoraggio estivo per la prevenzione incendi.
Infatti da li e' possibile scorgere buona parte della pineta che si estende fino a valle nord est.
L attività e' caratterizzata dalla presenza di manto nevoso sui 20 cm e vento sopra i venti nodi con una leggera nevicata alternata a sprazzi di sole.
Numero 16 qso a log, tutti nazionali su bande 40-20 mt.

MIRAMARE (RIMINI) - JN64ha

2 gennaio 2015

in3rye

 

Venerdì 2 gennaio 2015 ho effettuato la prima uscita in QRP del nuovo anno. Visto che mi trovavo a Miramare di Rimini per trascorrere la fine del 2014, sono andato in spiaggia nel pomeriggio. Ho trovato un comodo tavolino fra le cabine, ho sistemato il mio piccolo FT817, una batteria esterna e installato la Miracle con un contrappeso di circa 10 metri. Ho lavorato un'oretta in 20 e 40 metri, mettendo al log sei QSO (Italia, Belgio, Russia, Germania, Lituania).

Purtroppo, causa la temperatura, la batteria ha dato forfait molto presto, ma resta la soddisfazione di una breve, ma interessante uscita QRP. Sono riuscito a registrare due passaggi dei QSO fatti con on6pf e in3ryv, che potete sentire facendo visita al mio sito www.in3rye.beepworld.it.

Questa mia uscita non è valida per questo diploma, mancando il requisito dei 200 metri di altezza minimi per la validità dell'attivazione: ho ritenuto però di postarla ugualmente senza punteggio, solo per relazionare di un bel pomeriggio low power.

Giuseppe in3rye

CLASSIFICA UHF-VHF 2014:

Pos. Call Locator punteggio Totale
1 IK0BDO JN61JS 1768  
    JN61LB 5498  
    JN54LB 1722  
    JN54LB 6779  
    JN53HC 6709 23199
2 IK0RWW JN72BD 20312 20312
3 IK0MPJ JN72BD 20312 20312
4 IK0RPV/6 JN62QF 17813 17813
5 IV3KKW JN66GC 16490 16490
6 I5SKK JN44XL 11995 11995
7 IZ0MVQ JN61JW 2262  
8   JN61JW 1384  
    JN61JW 2429  
    JN62JB 1604  
    JN61JW 2429 10108
9 IN3ELX JN56OA 6946 6946
10 IZ0MTR JN62JB 1604 1604
11 IW0HNZ JN61IT 910 910
         
         

CLASSIFICA HF 2014:

 

Pos. Call Locator punteggio Totale
1 IN3RYE JN56OP 20085  
    JN56OO 55947  
    JN56RN 4082 80114
2 IN3RYV JN56OP 23921  
    JN56OO 55947 79868
3 I5SKK JN44XL 8105 8105
4 IW0HNL JN62PU 1266  
    JN62PS 2283 3549
         

RELAZIONI ATTIVAZIONI:

anno 2014

Passo della Cisa

Attivazione QRP portatile / I5SKK Op: A. Santucci

2 novembre 2014

 

Occasione di effettuare questa attivazione è stato il Marconi Memorial CW Contest in VHF a cui non avevo mai partecipato: avrei partecipato alla categoria “6 ore” operando dalle 9 alle 15 locali della domenica.

Località da cui operare, vicino casa, a 6 km, il passo della Cisa, in JN44XL, con buona apertura verso il nord Italia ed Europa, da cui sapevo che sarebbero arrivate le stazioni partecipanti in maggioranza.

Setup rigidamente QRP: FT817 con 5 W out, antenna Tonna 17 elementi, paddle KBX by OH1KB.

Un amico mi ha chiesto se avrei portato il PC con il software del log.

Io mi ero prefissato di fare almeno 20 QSO e sapevo che per bene che fosse andata ne avrei potuti fare magari 50: quindi carta e matita (le penne si possono bloccare) ed uno schema per evitare i QSO doppi, imparato nelle tante occasioni vissute in HF, erano il mio corredo e questo è stato: copia della licenza da portare per mostrare ad eventuale richiesta da parte di qualche “autorità” che poteva arrivare a guastarmi la festa, matite di riserva e fogli anche di riserva, navigatore Garmin da escursione con bussola per occorrenza e puntamento dell'antenna e dita incociate.

Montato il tutto, appena accendo rimango di sasso ascoltando OM3KII che chiamava: provo a chiamarlo e mi ascolta: il suo segnale non era fortissimo, ma lui dopo due tentativi e ripetizioni ha preso tutto: CALL, RST e LOCATOR da parte mia ed io sono rimasto meravigliato: se questo era l'inizio....

Lentamente il tempo è scorso ed i QSO sono diventati più dei 20 che mi ero prefissato e soprattutto la maggior parte erano di stazioni estere, con QRP oltre i 400 km: molto più di quel che mi sarei aspettato.

 Alla fine, le famose 6 ore sono trascorse quasi tutte: avendo iniziato alle 8 GMT, alle 15 dovevo terminare ed io ho deciso di fermarmi alle 14,45 visto che non sentivo stazioni che non avessi già collegato.

Le conclusioni sono state queste: 36 QSO effettuati: uno di questi con QRB oltre i 200 km, fatto usando 500 mW, il max QRB è stato di 760 km, media dei QRB su tutti i QSO è oltre i 350 km e molti collegamenti sono stati oltre i 400 km.

Le mie personali conclusioni sono che il QRP e specie il Watt per Miglio, anche in VHF può essere una valida motivazione per sperimentare e ottenere realmente risultati che forse non crediamo possibili: quel “do more with less” che nella realtà è molto più fattibile di quanto forse si crede.

 

73 de Alex I5SKK

CONTEST GROSSETO 50 MHz

MONTE RIVOLI - mt. 522 - JN61jw

19 ottobre 2014

IZ0MVQ Michele - IZ0MTR Roberto

 

Domenica 19 ottobre Monte Rivoli (mt 522), un’occasione per provare l’antenna HB9 2 elementi, insieme all’amico Roberto IZØMTR e al fido Yaesu 817, computer e  batteria da 7Ah. Orario di arrivo ore 8.00 circa, cancello chiuso come sempre e ci si avventura per un sentiero secondario scavalcando recinti e passando sotto fili spinati, si arriva in cima …… l’antenna si sistema appoggiandola al recinto che delimita il piazzale.

        

La propagazione ci ha aiutato per le prime due ore, 9 contatti in tutto, come da mappa qui sotto, un ringraziamento al Contest manager ik5rlp Claudio e alla prossima esperienza.   

73 IZØMVQ Michele – IZØMTR Roberto

San Cristoforo - Lago di Caldonazzo - JN56oa

domenica 5 ottobre 2014

in3elx Roberto


Buongiorno, mi presento, sono IN3ELX Roberto in Trento, appassionato del portatile ma anche dell’Home Made.
L’auto costruzione abbinata al portatile credo sia una degli aspetti più appaganti del radiantismo, oltre ai risultati magari incoraggianti, c’è sempre l’emozione di fare dei QSO con quello che hai creato.
Sono uno dei tanti OM con la passione del portatile, di fatto, iniziai a far radio dalla macchina sopra le montagne del mio vecchio QTH (sempre qui in zona), in quanto, per una serie di motivi, non avevo antenne sul tetto e quindi, la scelta del /P era di conseguenza l’unica alternativa.
Poco male, quella esperienza mi ha portato a documentarmi, a leggere libri sulla antenne e a confrontarmi con altri appassionati, arrivando a risultati egregi. Un esempio sono il miei loop, il loop magnetico con condensatore sotto vuoto per i 20 e 18m e la delta loop monobanda dei 20m, antenne che tutt’ora conservo amorevolmente, HI.
L’anno scorso però, dopo essermi trasferito nell’attuale QTH, decisi di montare quanto serviva per fare attività in casa, pensando che, con l'arrivo del bimbo, avrei dovuto abbandonare  il portatile. Ero certo che, diventando a breve papà, né io, né mia moglie (anch'essa OM - in3elw), avremmo più avuto occasione di fare uscite all’aperto, se non con la sola carrozzina.
Mi sbagliavo! Certamente i tempi dei contest 2m in QRP a 2000 e passa metri di quota sono finiti, ma la vita da genitori si è rivelata molto più rosea di quello che dicono i soliti noiosi luoghi comuni e di recente abbiamo tentato l’uscita /P col piccolo Ale, senza tanto strafare e senza grosse pretese.
Ma veniamo al sodo:
Domenica 5 ottobre 2014, incentivato di bei QSO /P/QRP del weekend precedente quali zona 6 dove arrivavo 5/9+10 e l’Uganda a LOG, decisi, visto anche le belle giornate autunnali, di ripetere l’esperienza, questa volta però ufficialmente, attivando la spiaggia di San Cristoforo come diploma Mountain QRP.
San Cristoforo è un paesino in JN56OA che si affaccia sul versante nord/ovest del lago di Caldonazzo, in alta Valsugana, a circa 20Km da Trento (il mio QTH).
In quel punto, grosso modo, si è aperti verso sud/est e nord/ovest, mentre a sud e a nord ci sono montagne e l’apertura è limitata, anche se in HF non è così determinante come per le altre frequenze, ovvio. Il posto non è proprio apertissimo come dicevo, ne tanto alto visto che è a poco più di 500m di quota, ma a mio favore c’era sempre il lago appunto, che come ben si sa, è un buon piano di massa.
In qualche ora, alternando la radio a qualche chiacchiera con qualche passante curioso e a qualche gioco col pargolo, ho fatto 10 QSO. Ho collegato con ottimi rapporti Israele in 10m, il Kosovo e la Francia e 2 colleghi della zona 7 20m (ringrazio iz7dok Marco per il 59+5 e ik7dks Gilberto per il 59+10) oltre a un bel QSO a 7.090 con rapporti tra il 7 ed il 9, durato oltre un ora. Certamente la propagazione e lo skip adeguati hanno giocato un ruolo importante, ma certamente hanno contribuito anche le antenne e i microfoni da me assemblati e modificati. In merito vorrei suggerire a chi fa fonia, un Astatic Ceramico esclusivamente per i DX ed un KIT tedesco BX-184 (electret/compressore/keyer) prevalentemente per la chiacchiera 40/80. Per concludere, posso ritenermi soddisfatto dell'uscita QRP non solo per i risultati, ma sopratutto per esser riuscito a conciliare le uscite QRP con la famiglia.

Attivazione  Prato Agapito (AQ)   

1600m.   JN62QF

IK0RPV Massimiliano

Sabato 04/10/2014

 

Condizioni operative:  

rtx: FT 817,

Batteria Li-po 11.1 - 4200mA,

Antenna: Buddipole 15m.

computer eeePC                                                                

Software Ham Radio de Luxe  

interfaccia rtx-pc autocostruita

Dall’ autostrada A24  (Roma-L’Aquila) uscire a Tornimparte-Campo Falice e proseguire verso quest’ultimo, fino ad arrivare al valico della Chiesola (parcheggiare).

La meta della giornata era quella di attivare il Monte Orsello AB-031 in HF per il Diploma Watt per Miglio ma non è andata bene.

Mi organizzo per la salita con Simona e cani, ma una volta parcheggiata l’auto e fatte scendere le nostre bestioline (che messi insieme non arrivano a 15 kg!!), ci siamo trovati circondati da sei cani pastori maremmani, che ci hanno costretto a risalire in macchina ed a cambiare i nostri programmi.

Il cielo comunque era coperto, nuvole basse coprivano le cime, temperatura 8 gradi.

Così abbiamo trovato al Valico le Chiesole (1600 mt) un’area pic nic su un bel pascolo (Prato Agapito) con una discreta apertura verso N-NE Decidiamo così di fermarci qui.

Monto antenna e apparato e comincio a trasmettere. Simona intanto, si diverte con i cani in una piacevole escursione nei paraggi.

A pranzo mangiamo i panini che avevamo preparato per la vetta e dopo un po’ di relax sul prato, torniamo a casa.

orsello.pdf [904 Kb]
Download

VALCANINA  (LI)  alt. 504 m slm JN53HC  

IK0BDO Roberto

07/09/2014

 

L’appuntamento di Settembre con lo IARU VHF, forse il Contest più importante dell’anno per chi frequenta le gare in 144 MHz, è quasi irrinunciabile.

Quest’anno ho voluto terminare le mie attivazioni estive per il Diploma QRP Portatile del Mountain QRP Club, scegliendo una località situata a pochi chilometri dal Mar Tirreno, ad una elevazione modesta, intorno ai 500 metri, ma con una discreta apertura verso il Nord Italia.

L’ho raggiunta in auto, con l’ultimo tratto più adatto ad un fuoristrada che ad un auto a trazione anteriore come la mia.

Comunque, verso le otto di Domenica 7 Settembre ero già in postazione: alberi intorno a me, se si esclude il Nord, un aria tiepida e quasi assenza di vento, ma un’umidità da far paura...

In pochi minuto ho installato la stazione ed ho iniziato a rispondere alle tantissime stazioni presenti in aria.

Ero in QRP, la potenza settata alla massima ottenibile dal mio FT817, alimentato a 12 V, circa tre watt.

L’antenna era la classica 9 Elementi Tonnà.

Ungheresi, Slovacchi e Tedeschi arrivavano “a palla”....  inutile provare a rispondere a queste stazioni, dotate di sistemi di antenne multiple e potenze dell’ordine dei chilowatt!

Mi sono limitato ai soli collegabili, portandomi a casa anche un ODX di tutto rispetto: F6KEH/P; JN02XR; 707 Km.

Sole tre ore di attività e trenta QSO, più che sufficienti per il raggiungimento dell’obiettivo che mi ero preposto.

Trofeo ARI VHF dal Monte Gennaro

IZ0MVQ MICHELE - IZ0MTR ROBERTO

07/09/2014

Con l’amico Roberto (IZØMTR) si decide di partecipare alla categoria 6 ore nella giornata della domenica e come meta da raggiungere, senza allontanarci troppo, il Monte Gennaro (mt1271), con l’auto siamo arrivati a Marcellina dove, dopo pochi km e si lascia l’auto per proseguire a piedi. L’orario di arrivo non è stato dei migliori, circa le 09.30, per poi arrivare alla Sella del Pratone verso le 11.00, visto l’orario si è deciso di rimanere nella vallata in quanto si sarebbe fatto troppo tardi per arrivare in cima al Monte con altri 45 minuti circa di camminata.

                   

Come collegamenti solo nove; la propagazione non ci ha aiutato molto: era molto ballerina e vari collegamenti sono andati persi specialmente con la zone 3. Abbastanza soddisfatti, alle 14.30 ora locale abbiamo smontato il tutto e il buon Roberto IZØMTR, non contento della postazione, si è fatto una scarpinata da solo per andare a vedere la cima del Monte Gennaro, la quale ha detto sarà meta dei prossimi contest.

                                  

73 IZØMVQ Michele – 73 IZØMTR Roberto

Attivazione per Memorial I1BAY e IN3AFT

di I5SKK Alessandro SANTUCCI

17 agosto 2014

La contemporaneità dell'evento con il QRP Respect Day mi ha portato a scegliere non una cima valida per il W per Miglio, bensì una locazione raggiungibile in auto e da cui operare tranquillamente e comodamente, seppure senza utilizzare la fonte di energia dell'auto, bensì la mia autonoma.

La scelta è caduta sul posto facilmente raggiungibile da casa, vale a dire il Passo della Cisa, approfittando per far fare alla YL una gita domenicale, dopo alcuni giorni di WX non soleggiato.

Il passo non presenta difficoltà di sistemazione anche per stendere il filo random che io definisco Long Wire, ma che sarebbe meglio definire un Earth Random Wire, il sole c'era e la temperatura piacevole hanno regalato una bella aria e atmosfera. Ho fatto solo qualche QSO al mattino, per dedicarmi con maggiore assiduità alla radio dal pomeriggio. Operazioni solo CW e solo in 7 Mhz visto che il regolamento del QRP Respect Day”  non comprendeva, inspiegabilmente, la banda QRP per eccellenza cioè i 10 MHz.

Non moltissimi QSO, ma pressoché tutti con altre stazioni QRP e non limitati al mero scambio di dati, tranne pochissimi, ma belle chiacchierate in CW scambiandosi opinioni, dati tecnici e quant'altro, fra amanti della bassa potenza.

Alla fine, nel pomeriggio, buoni QSO; QRB totale soddisfacente, pur se la classifica non era nel mio interesse primario,  ed una bella giornata pensando ad ogni collegamento, ad onorare il ricordo di quello che per me è stato veramente un Amico con la “A” maiuscola: Attilio Sacco I1BAY, perché non ho avuto la fortuna di conoscere, invece,  IN3AFT.

72 de

Alex I5 SKK ex I0SKK

FIELD DAY MQC 2014 – I1BAY IN3AFT

VERANO – mt. 1383 – JN56oo

16 agosto 2014

In3rye – in3ryv

Sabato 16 agosto 2014 in occasione del Field Day MQC 2014 intitolato agli ham I1BAY e IN3AFT, con mio padre in3ryv sono andato nei pressi del paesino di Verano, ed esattamente nel parcheggio auto situato sopra il Gasthof Gruenen Baum, in JN56oo mt. 1383.

Abbiamo iniziato l’attività nel primo pomeriggio ed aiutati da una buona propagazione, abbiamo messo al log diversi ed interessanti collegamenti. Inoltre vi era anche un contest in Russia e quindi i QSO non sono mancati.

Abbiamo collegato Russia Europea, Russia Asiatica, Spagna, Irlanda, Francia, Spagna, Inghilterra, Norvegia e, con un gran colpo di fortuna, Giappone. Abbiamo lavorato solamente in 15 e 20 metri, utilizzando il ns. Yaesu FT 817, una batteria d’auto come alimentazione e la ns. canna da pesca HF.

Purtroppo verso le 17:30 abbiamo dovuto abbandonare l’attività causa un temporale ed acquazzone in zona.

Si è trattato di uno splendido pomeriggio radio all’aria aperta.

                                  ALPEADRIA 144 MHz

                            Blockaus –Maiella 2142 slm.

                                      03 agosto 2014

                                 IK0RWW/6 IK0MPJ/6

 

La voglia di essere presente a questo contest cui sono legato perché è il primo in ordine di

tempo a cui ho partecipato, e anche perché essendo amante della montagna, mi consente

di abbinare le due cose, anche quest’anno mi ha spinto a programmare per tempo

la partecipazione e tenendo conto anche delle difficoltà a cui sarei andato incontro, visto

ciò che mi è successo lo scorso anno, ho per tempo provveduto a ottenere il permesso

che mi consentiva di raggiungere la vetta potendo utilizzare la macchina fino quasi alla vetta.

 

Dopo assidue ricerche per identificare l’autorità che avrebbe potuto concedermi il permesso,

sono riuscito ad averlo, a questo punto non era più necessario partire il sabato e quindi ho

spostato la partenza di domenica mattina, il sabato pomeriggio con l’amico Fabio IK0MPJ

abbiamo caricato la mia macchina con tutto ciò che ci sarebbe servito e domenica mattina

ore 04,30 siamo partiti direzione Pescara precisamente monte Blockhaus.

Devo dire che quest’anno la fortuna mi ha reso ciò che mi aveva tolto lo scorso anno,

quando per una forte lombo sciatalgia ho dovuto lasciare la competizione prima del previsto,

il favore della fortuna è stato il tempo che mentre altrove ha creato grosse difficoltà con forti

piogge nel mio caso mi ha completamente risparmiato.

 

Con la fattiva collaborazione dell’amico Fabio (l’antenna una Cushcraft 214b era sua) e

il valido supporto al computer sono riuscito a portare a termine la competizione con 69

collegamenti e 20312 punti. Forse non sono molti ma, considerando la fascia “D” - 5 watt

max oltre 1600 metri -, non sono pochi e con buoni collegamenti quali Austria e Ungheria.

Poggio al Pruno (Pisa)

Alt. 610 m. Slm. JN53IG

20 luglio 2014

ik0bdo Roberto

 

Il bello del Mountain QRP Club e, in questo caso del QRP Motorizzato, come d’altronde per gli altri suoi Diplomi, è che la Classifica è su base annuale, e non misurata sulla singola gara alla quale si partecipa.

Per questa ragione, quando in una attivazione ritieni di “avere le tasche piene” dei problemi che hai incontrato e ti ritieni soddisfatto di quanto sei riuscito ad ottenere, finisci lì, e te ne torni a casa, motivato anche per il fatto che almeno avrai da risolvere il problema che, questa volta, hai incontrato.

Per chi ha letto la relazione della mia prima attivazione QRP Motorizzato dal Monte Pidocchina,

( http://mqc.beepworld.it/classifiche-e-relzioni-2014.htm ) avrà notato che, quella volta, smisi perché il vento mi impediva di tenere ferma l’antenna ....

Quel problema l’ho risolto, grazie al blocco elettromagnetico del mast, visibile in una delle foto: una corona dentata recuperata dalla moto da “cross” di mio figlio, resa solidale al mast. Il bloccaggio di questa avviene tramite un nottolino, che altro non è che il nucleo di un solenoide posto verticalmente. Quando l’ingranaggio deve essere sbloccato per permettere la rotazione del mast, questo viene eccitato tramite una resistenza con un condensatore elettrolitico di grossa capacità collegato in parallelo. Il perche’ di questa soluzione ? Per ridurre l’assorbimento di energia dalla batteria a 12 volt che l’alimenta. Il valore della resistenza è scelto tale da mantenere il nucleo al suo interno, una volta eccitato il magnete. Il condensatore elettrolitico, nel mio caso 15.000 MicroFarad, dà lo spunto iniziale per eccitarlo. Diseccitandolo, il nucleo cade fra i denti della corona, bloccandola.

Torniamo all’attivazione: domenica 20 Luglio c’era il nostro consueto appuntamento annuale con il Field Day WattxMiglio. La mia decisione, quest’anno, era di parteciparvi per il Diploma QRP Portatile. Il vento di scirocco tirava forte, in cima al Poggio al Pruno: il blocco elettromagnetico dell’antenna funzionava alla grande, ma lo sforzo fatto dal vento sull’antenna era tale che questo ha fatto svitare più volte le due sezioni del tubo estensibile da tre metri ( quelli che si acquistano al supermercato per togliere le ragnatele ... ) facendo, così, cadere “di schianto” l’antenna fino a metà della sua estensione, con evidenti conseguenti problemi, poi sistemati, alla “9 Tonnà”.

Si noti nelle foto che fine avevano fatto il terzo e il sesto direttore .....

A casa, poi, ho risolto il problema con un bullone passante, da inserire a fine estensione, per evitare che le due metà del palo ruotino fra loro. La prossima volta, si spera, dovrei essere a posto ....

Come è andata il Contest e il Field Day WxM ? C’erano tante stazioni in aria, pochini di noi, a dire il vero, ma qualcuno, almeno, c’era.

Ho chiuso dopo due ore di attività con 26 collegamenti, alcuni assai interessanti, grazie all’ottima propagazione estiva.

Un grazie sincero a chi di noi ha partecipato.

73  alle prossime. Roberto BDO.

Apulia QRP VHF Contest 2014

MONTE CAVALLO - LOC. CASTALDIA

MT. 1184 - JN 66GC

20 luglio 2014

iv3kkw Sandro


Seconda partecipazione a questo contest.
Divertimento assicurato e molte stazioni on-air, ottima l'idea di spostarlo alla domenica, la terza del mese in coincidenza con l'Activity degli altri paesi europei.
Purtroppo il QTH scelto non era aperto verso Nord e verso Ovest, sicuramente mi sono perso la maggior parte della I1 e I2 attiva.

Set-Up : 5 Watt e 10 el. DK7ZB HM a 1184m slm

Ascoltati ma non collegati :
IW1ANL/1 - I1RJP - IK4VFB - IK6EIW - HG1W - OM3KGW - DK1FG - OK1KKI - OK2KYJ

LOCALITA' FORCA DI PRESTA

mt. 1535 - JN62ps

6 luglio 2014

iw0hnl/6

Domenica 6 luglio 2014 IW0HNL/6 Luigi ha attivato la Località Forca di Presta in JN62ps - mt. 1535. L'attivazione è stata fatta in HF con potenza di 3,5 watts.

CAMPING VETTORE

mt. 870 - JN62pu

4 luglio 2014

iw0hnl/6

 

Venerdì 4 luglio 2014 IW0HNL/6 Luigi ha attivato il Camping Vettore in JN62pu in HF mettendo al log sei collegamenti e lavorando in 40 metri con una potenza di 3,5 watts.
 

Maratona VHF del SUD

29 giugno 2014

Iz0mvq Michele

 

Una domenica a pranzo fuori porta con i familiari, si decide di andare all’agriturismo San Clemente che, caso strano si trova vicino Monte Rivoli (mt522) che io conosco bene, approfittando dell’occasione mi porto il fido Yaesu 817, il computer, la batteria da 7Ah e l’antenna, accompagno la famiglia all’agriturismo e faccio una capatina sul Monte Rivoli, non potendo andare sulla spianata da dove si lanciano con il parapendio mi fermo più sotto, sistemo l’antenna vicino ad un cespuglio, l’auto accanto con all’interno l’apparato e il computer, come da foto.  Come collegamenti solo 5 di cui uno molto sofferto quello con la zona 1, un ringraziamento particolare per la pazienza dimostrata dall’operatore, mentre per la zona 9 non ho avuto molte difficoltà, nel complesso soddisfatto e alle 12.20 ora locale smontato il tutto e con i piedi sotto al tavolo.

Monte Pidocchina in notturna  (IK0BDO)

10 giugno 2014

 

Ad un paio di mesi di distanza dall’ultima volta che ero salito quassù, era per il Contest delle Sezioni ARI: faceva freddo e tirava un vento molto forte, tant’e’ che mi aveva creato non pochi problemi con le antenne.

Ma non avevo ancora provato il  “QRP Portatile” in versione notturna e l’occasione me l’ha data.

lo I.A.C. ( Italian Activity Contest ) in 432 MHz, programmato per il 10 Giugno.

La particolarità  è che lo I.A,C. si svolge di sera-notte, per cui parteciparvi, per i nostri Diplomi MQC, non è proprio cosa agevole, se non per il Diploma QRP Portatile, visto che è possibile operare dalla macchina.

Sono salito che era ancora giorno pieno, e ho subito installato l’antenna, la mia fida 13 Elementi autocostruita.

Ho partecipato per sole due ore e mezza, anziché le quattro previste, in quanto a quel punto tutto il collegabile era a log. Pochi QSO, dieci solamente, ma lo I.A.C., si sa, non vede una grande partecipazione, specie in 432 MHz, banda ostica di per se.

Notevole interesse ha destato la mia partecipazione in QRP, tant’e’ che il Manager Coordinator Italiano ARI, per le VHF e superiori, IV3KKW, mi ha spottato sul Cluster:

 

 IV3KKW     432285.0 IK0BDO/5       IAC 3watt@1200m asl             1842z  2014-Jun-10

 

... uno piccolo piccolo in mezzo alle centinaia di watt !

Una esperienza comunque interessante, se non altro sotto l’aspetto romantico: luna piena e lucine dei borghi là in basso, nel silenzio più assoluto

 

VENERDì SANTO IN RADIO

CHIESA SANTA CATERINA - AVELENGO

MT. 1200 - JN56OP

18 Aprile 2014

Il Mountain QRP Club anche quest’anno in occasione delle feste per la  Pasqua ha organizzato, per il terzo anno consecutivo, il “Venerdì Santo in Radio”.

Venerdì 18 aprile 2014  IN3ECI, IN3RYE, IN3RYV, IW3BKN, IQ3QC hanno attivato in HF e VHF la  Chiesetta di Santa Caterina in  Avelengo (JN56op - mt. 1200).

Di questa stupenda chiesa, fonti non documentate narrano della sua  probabile distruzione causata da un incendio nel 1202. Certo è che nel 1251 la chiesetta fu consacrata. Nell'anno 1452, dopo la costruzione di un campanile ebbe luogo una seconda consacrazione della chiesa così ben visibile dal fondovalle e dalla città di Merano.

L'attività radio è iniziata già al mattino: infatti nel pomeriggio il meteo prevedeva pioggia e neve. Sono stati messi al log oltre 40 collegamenti con diversi paesi europei. Anche se faceva freddo, spirava un  con leggero vento da N ed il  cielo risultava  coperto,  è stata una bellissima giornata radio in amicizia. TNX a tutti coloro che ci hanno collegato.

 

 

 

 

MONTE SAN SILVESTRO  ( IW0HNZ )  

06/04/2014                       

In occasione del Contest delle Sezioni decido di recarmi nuovamente sul Monte San Silvestro, situato sopra  il paese di Montecompatri, ad una altitudine di 700 mt. con buona apertura Nord Sud. Provai tale postazione lo scorso anno in occasione di un altro contest quando, nonostante utilizzai un’antenna 4 elementi, collegai varie zone.

Questa volta, secondo la nuova formula del Contest delle Sezioni che raggruppa in un’unica tornata i contest VHF UHF e SHF, mi sono attrezzato con una 9 elementi VHF ed una 19 elementi UHF. Per l’occasione ho rispolverato dall’armadio, il mio primo sistema per posizionare il palo dell’antenna accanto alla macchina, ed operare dall’interno dell’autovettura. Da notare il rotore manuale.....IK0BDO..docet Hi!

Arrivo di buonora, ma questa volta fin sulla cima, dove ci sono vari  ripetitori, ed inizio a montare il tutto. Ma quando accendo la radio......che amara sorpresa! Rumore ad S8 fisso.

Dopo un momento iniziale di stupore, penso fra me :”.....beh forse sono troppo vicino ai ripetitori quindi può essere normale....” Allora rismonto il tutto sommariamente, e mi sposto più in basso, lungo la strada che porta alla cima, ma la situazione non cambia.

Praticamente in qulasiasi direzione girassi l'antenna avevo rumore a S8.
Solo in un punto spariva, ed era grosso modo  nella direzione tra Colle Iano e Rocca Priora.
Non sò che disturbo sia, forse dovuto alla messa in funzione di qulache nuovo ripetitore, od al posizionamento di qualche parabola  per il WiFi.

 Decido di provare ugualmente, ed inizio il contest che alla fine si rivelerà una “tortura”....praticamente solo le stazioni locali. Con l’antenna orientata in modo da attenuare il  QRM ho fatto solo 15 collegamenti in VHF, e soltanto uno in UHF.

Alla luce dei fatti, penso che l’esperienza Monte Sn Silvestro si possa considerare “conclusa” anche per i prossimi contest,  ma rimane un posto eccezionale per il panorama che si gode da lassù.

CONTEST DELLE SEZIONI ARI V-U-SHF 2014 (IZ0MVQ)

MONTE RIPOLI  JN61JW

Come ogni anno non si può mancare, al Contest delle Sezioni ARI, insieme all’amico Roberto IZØMTR ci siamo organizzati per essere operativi sia in VHF che in UHF, la postazione che si è scelta è stato Monte Ripoli, zona Tivoli; come altitudine non è il massimo, solo 522mt, già meta di numerosi contest. Le antenne usate sono state due Yagi, la 9 elementi per le VHF e una 16 elementi per le UHF, come apparato si è utilizzato il mitico Yaesu 817ND. La giornata è stata molto assolata ma ventosa, come si può vedere dalla foto e dal segnalatore di vento che si trovava sulle nostre teste, visto che questa postazione è usata dagli appassionati di parapendio. Abbiamo collegato una buona parte dei colleghi della Sezione ARI Colli Albani, sempre presenti a questa manifestazione; come collegamenti siamo stati un pò scarsini nonostante i numerosi tentativi di collegare le zone 1-2 e 3 che arrivavano ma non si riusciva a collegarli, mentre dalla zona 4,6,9 e Sardegna non si sentiva nulla. Nel complesso siamo rimasti soddisfatti, dalle mappe qui sotto si possono vedere i collegamenti effettuati.

 

Mappa UHF.

 

Si ringraziano gli organizzatori del Contest

73 IZ0MVQ – IZ0MTR

MONTE PIDOCCHINA - JN54lb

06/04/2014

(IK0BDO)

Siamo nell’Appennino Tosco Emiliano, per partecipare al Contest delle Sezioni VHF & Up, ancora una volta, da questa valida cima, che ha un nome un po’ strano, vero ?

Questo posto, scoperto da me nel 1964, mi ha visto la ia presenza un numero innumerevole di volte, addirittura al tempo dell’AM, quando l’SSB non si sapeva nemmeno cosa fosse, e dove operavo sempre dalla macchina, visto che l’apparato, autocostruito, pesava allora una trentina di chili.

Per il Contest delle Sezioni di quest’anno ci sono tornato in QRP, con l’ FT817, spinto ... addirittura a tre watt, per partecipare alla gara sia in 144 che 432 MHz.

Si, solo tre watt perché ero lassù sia per portare sia punti alla Sezione ARI che per il Diploma QRP Motorizzato, del Mountain QRP Club.

La preparazione del set-up era stata abbastanza approssimativa, in particolare per il sistema di antenne: non loro in se stesse, perché utilizzate da sempre e super-collaudate, bensì per quanto riguarda il mast che le doveva supportare.

Avevo utilizzato il sistema già un mese prima, ma da una postazione diversa e sotto la pioggia.

Non ricordavo, infatti, che il Monte Pidocchina è una postazione molto aperta e soggetta spesso a forti venti.

Da alcune foto si può notare il palo di sostegno delle antenne: è autoreggente, praticamente ancorato alla maniglia dello sposrtello, lato passeggero.

La soluzione è validissima e non ha creato problemi. Quello che è mancato, invece, è stato un sistema di bloccaggio, per mantenere le antenne nella direzione voluta.

Questa mia leggerezza ha penalizzato non poco le mie operazioni.

C’è da dire che ho già una soluzione pronta per la mia prossima uscita con la macchina; un sistema di bloccaggio di tipo ... elettromagnetico.

Dicevo che la continua rotazione delle antenne, a causa del vento, mi ha snervato parecchio: o si prendeva nota dei vari dati del QSO oppure si teneva ferma l’antenna. Di braccio destro ne ho uno solo !

Ho operato solo tre ore, anziché le sette previste, ed ho smesso perche’ non ne potevo più.

Questa difficoltà ha liimitato non poco le mie operazioni, e di conseguenza i risultati.

Andrà meglio la prossima volta.

 

 

 

 

CHIESETTA MARIA SAAL MONTE DI MEZZO

JN56RN – MT. 1188

04/03/2014

In3rye

 

Martedì pomeriggio 4 marzo 2014 sono salito sull’altipiano del Renon ed esattamente nella zona di Longomoso per fare una bella passeggiata ed abbiamo lasciato la ns. autovettura nel piccolo parcheggio della chiesetta Maria Saal. Dopo aver camminato per un paio d’ore nelle bellissime e panoramiche stradine forestali della zona, abbiamo fatto ritorno alla ns. auto e verso le ore 16:00 ho iniziato l’attivazione della referenza.

Con me avevo il mio piccolo Yaesu FT 817 (alimentato con le sue batterie interne)  e come antenna la Proxel 5 Band Mobile.  Ho lavorato essenzialmente in 40 metri, mettendo al log otto collegamenti (uno con la Francia e sette con l’Italia). Nell’attivazione sono stato facilitato dal fatto che vi erano molte stazioni in aria per il diploma Carnevale di Viareggio, Girf, etc..

Meteo: inizialmente sereno, poi parzialmente nuvoloso, temp. 14 °C

 

 

 

 

 

 

 

MONTE CERASO

PIOGGIA MISTA A NEVE 

( IK0BDO  JN61JS Alt. 720 m slm )

 

L’esperienza di ieri è stata la mia prima uscita del 2014 e la mia prima attivazione, in assoluto, in QRP Motorizzato.

E’ stata  la domenica del Contest Lario 144 MHz, il 2 Marzo, e visto il lungo letargo invernale ho fatto di tutto per scaldare un po’ l’ 817.

Scaldare si fa per dire, visto che fuori della macchina, ieri, c’erano solo due gradi …

Ecco come è andata.

Erano giorni che io e Pino IZ0EVK intendevamo conoscerci di persona, facendo una attivazione in comune, WxM, dal Monte Pratiglio ( LZ-044 prov. Latina )

Ma il tempo inclemente di questo inverno ci ha fatto desistere e, di conseguenza, da solo, ho voluto provare questa esperienza dalla macchina, in QRP questa volta, anche se di contest dall’auto ne ho fatti tanti in passato, ma sempre con un po’ più di “birra”.

La postazione scelta è stata quella del Monte Ceraso, nell’area dei Castelli Romani ( comunemente conosciuti con questo nome, mentre quello corretto è “Colli Albani” ), già attivata lo scorso anno, in estate, da colleghi della mia Sezione ARI sia per il Diploma WxM che per il QRP Motorizzato, un altopiano che si estende ad una quota intorno ai 720 m slm. 

Sono arrivato nel punto che mi è parso più propizio in mezzo ad una nebbia fittissima, e per di più con un po’ di pioviggine.

Ho scelto uno spiazzo dove parcheggiare, ma gli alberi, seppur spogli delle foglie, mi hanno impedito di usare l’antenna  “9 Tonnà”, che non avrebbe potuto ruotare; sicché ho optato per la quattro elementi home-made, su un paletto telescopico di tre metri.

Sistemato in auto, ho subito realizzato che una propagazione peggiore non l’avrei potuta  incontrare.

Ho effettuato solo 15 QSO in due ore di attività, con l’817 “spinto” a tre watt, con QRB medio molto basso, intorno ai 100 Km.  DX, se così si possono chiamare, li ho fatti con le zone 4, 5 e 6.

Ho collegato con molto piacere IK0RPV/5 che, dal Monte Penna (GR), stava attivando WattxMiglio TO-084.

Arrivava con un bel ’S8, malgrado il suo mezzo watt!

Ma la pioggia aumentava e c’era ancora da smontare l’antenna. Ho spento baracca e burattini e sono sceso a valle, con il tergicristallo che andava a tutta velocità.

Poteva andare meglio, si, certamente, ma sarebbe stato assai peggio restare a casa a rimuginare sul perché di quando si vuole fare un qualcosa che ti piace c’è sempre Murphy a metterci lo zampino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AVELENGO – MANEGGIO SULFNER

Mt. 1200 – JN56OP

27 febbraio 2014

in3rye – in3ryv

 

Giovedì 27 febbraio 2014 con mio padre abbiamo attivato per il Diploma QRP Motorizzato ed il Diploma Radio e Storia la ref. BZ-004 – Maneggio Sulfner - Avelengo. La referenza si trova a quota 1200 metri e si raggiunge salendo con la strada provinciale da Merano.  Abbiamo iniziato l’attivazione verso le ore 14:30: abbiamo lavorato in 15 – 17 e 20 metri, mettendo al log complessivamente 15 collegamenti. Tra i paesi collegati Grecia, Italia, Olanda, Russia, Ucraina, Canada, Galles e Portogallo. La ns. attrezzatura comprendeva il piccolo Yaesu FT817, l’accordatore LDG 817 ed una canna da pesca di 10 metri. Alimentazione con batteria esterna da auto.

Verso le 16:30 abbiamo terminato con le chiamate, in quanto la temperatura calava velocemente ed iniziava a nevicare.

 

 

 

 

 

 

 

 


powered by Beepworld


Mountain QRP Club